menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treviso ricorda le vittime del bombardamento del 1944

L'amministrazione comunale ha svelato un ricco programma di iniziative dedicato alle vittime del bombardamento. Gli eventi: giovedì 4, sabato 6 e domenica 7 aprile

Sette aprile 1944, 7 aprile 2019. Settantacinque anni separano i nostri giorni da quel terribile venerdì in cui la Città di Treviso subì il tragico bombardamento che provocò 1600 vittime e la distruzione di case e monumenti.

Per ricordare i caduti sotto bombe e mitragliamenti, l’amministrazione comunale ha deciso di promuovere una serie di eventi che si svolgeranno giovedì 4, sabato 6 e domenica 7 aprile. Si partirà giovedì 4 aprile, alle 16, con l’inaugurazione della mostra fotografica che verrà allestita all’Archivio di Stato grazie alla collaborazione con l’associazione Vittime Civili di Guerra. A curare l’esposizione sarà lo storico Antonello Hrelia. Sabato 6 aprile, alle 10, si terrà invece la Santa Messa alla Chiesa di Santa Maria Ausiliatrice, celebrata dal Vescovo di Treviso Gianfranco Gardin. Seguirà, alle 17, la Santa Messa al Tempietto di Santa Maria del Rovere, celebrata dal Monsignor Adriano Cevolotto. Alla sera (alle 20.30) ci sarà il concerto musicale “In Memoriam” a cura dell’associazione Asolo Musica al Tempio Monumentale di San Nicolò con la partecipazione di Natalia Roman (soprano), Federico Cavarzan (baritono), il Coro Filarmonico Veneto (Maestri Sandra Semenzin e Andrea Barduca) e dell’Orchestra Regionale Filarmonica Veneta (direttore Marco Titotto). 

Le cerimonie di commemorazione si terranno domenica 7 aprile. Alle 12.15 è il programma la Cerimonia di Deposizione della Corona di alloro presso la lapide dedicata alle vittime civili di guerra, alla presenza delle Autorità civili e militari. Seguirà, alle 12.40, il Concerto musicale e corale in Piazza dei Signori a cura degli studenti delle Scuole medie “Stefanini” e “Martini” con letture degli alunni. Alle 13.05 la campana della Torre Civica batterà i rintocchi solenni. Alle 17.30, al Teatro Comunale “Mario del Monaco” è in programma il concerto dell’Orchestra Filarmonica del Veneto (diretta dal Maestro Stefano Mazzoleni e con Giacomo Franci al pianoforte) che suonerà brani originali in prima esecuzione assoluta composti dai Maestri Gianni Ephrikian e Stefano Mazzoleni. Le celebrazioni si concluderanno alle 20.45 con il concerto della banda cittadina “Domenico Visentin” all'auditorium dell’Istituto Stefanini. 

Il concerto al teatro comunale si terrà proprio nel giorno in cui ricorre il settantacinquesimo anniversario del raid aereo, domenica 7 aprile con inizio alle ore 17.30. L'evento è stato organizzato grazie al patrocinio del Comune di Treviso e della Provincia di Treviso. In programma brani originali proposti in prima esecuzione assoluta, composti da Gianni Ephrikian e Stefano Mazzoleni ed eseguiti dall'Orchestra Filarmonica del Veneto (quaranta musicisti selezionati dalle migliori orchestre venete), diretta dal maestro Mazzoleni. Pianoforte solista Giacomo Franci. Originario della Toscana, Franci risiede stabilmente a New York ed è direttore dei The New York Chamber Players Orchestra, da lui fondata nel 2004. Il programma del concerto sarà aperto dalla composizione originale pensata proprio per questo significativo anniversario, "Treviso, 7 aprile '44". Gli autori Ephrikian e Mazzoleni sottolineano che "gli artisti possono, con la loro opera, ricordare ed anche creare un momento di unione che faccia sentire viva la memoria e la condivisione della nostra storia". Saranno proiettate rare immagini d'epoca, che raccontano Treviso prima e dopo il bombardamento, digitalizzate e messe a disposizione dal Foto Archivio Storico Trevigiano. Il programma proseguirà con l'esecuzione di "3 Variations on a Thema by Michael Levy", concerto per pianoforte e orchestra composto da Giacomo Franci, e della suite per orchestra "L'ottavo giorno", opera moderna firmata da Gianni Ephrikian. A chiudere sarà il concerto per pianoforte e orchestra "Marco Polo", un'altra composizione originale di Ephrikian e Mazzoleni, concepita quale omaggio al passato splendore della Repubblica di Venezia, che ancora oggi affascina il mondo, e al suo personaggio più leggendario, il viaggiatore Marco Polo. L'esecuzione del concerto per pianoforte e orchestra "Marco Polo" e del brano "Treviso, 7 aprile '44" sarà replicata, subito dopo Pasqua, alla Merkin Hall di New York, sala nel cuore di Broadway, martedì 23 aprile. Ad interpretare le musiche dei compositori trevigiani sarà The New York Chamber Players Orchestra, diretta per l'occasione da Stefano Mazzoleni; al pianoforte siederà ancora Giaciomo Franci. «Il giorno del ricordo è una ricorrenza molto sentita dai trevigiani - osserva l’assessore ai Beni Culturali e Turismo della Città di Treviso Lavinia Colonna Preti - Siamo particolarmente orgogliosi di presentare questo concerto che, oltre ad essere un’anteprima mondiale, rappresenta un progetto musicale ambizioso e di altissimo livello artistico. Sarà un evento veramente emozionante, in grado di conferire ulteriore solennità alla giornata del 7 aprile».

BIGLIETTI E PREVENDITE

I biglietti per assistere al concerto di domenica 7 aprile si trovano già in prevendita da Mezzoforte, via Giovanni Pascoli 11 a Treviso, tel. 0422.540365. Costo dei biglietti: posti in platea e palchi centrali 25,00 euro + 1,00 euro d.p.; palchi laterali 20,00 euro + 1,00 d.p.; loggione 15,00 euro + 1,00 euro d.p.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento