menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Prefetto Maria Rosaria Laganà (Foto d'archivio)

Il Prefetto Maria Rosaria Laganà (Foto d'archivio)

Giro d'Italia nella Marca: «Niente assembramenti e modifiche al traffico»

Martedì 6 ottobre il vertice in Prefettura a Treviso per stabilire le norme di sicurezza in vista della tappa a cronometro Conegliano-Valdobbiadene in programma il 17 ottobre

Si è tenuto martedì mattina 6 ottobre, in Prefettura a Treviso, l'incontro per la pianificazione delle misure di sicurezza necessarie allo svolgimento della 14^ tappa del Giro d'Italia, cronometro da Conegliano a Valdobbiadene, in programma sabato 17 ottobre.

All’incontro erano presenti, oltre ai vertici della Polizia, i rappresentanti dei comuni interessati dal percorso, ovvero: Conegliano, Farra di Soligo, Pieve di Soligo, Refrontolo, San Pietro di Feletto e Valdobbiadene. Un focus particolare è stato dedicato alle misure di contenimento del contagio da Covid-19 vista la presenza di gruppi di spettatori lungo il tragitto che potranno rendere difficoltoso il distanziamento tra le persone. Al riguardo, oltre alle misure sulla sospensione del traffico lungo il percorso di gara, tutti i sindaci coinvolti hanno annunciato una serie di ordinanze che saranno diffuse nei prossimi giorni per impedire assembramenti ed eventi soprattutto in prossimità del percorso di gara che rischiano di richiamare una grande affluenza di pubblico in strada. Polizia statale (e locale nei comuni interessati) insieme ai volontari della Protezione civile, garantiranno il rispetto delle norme stabilite lungo il percorso della tappa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento