Giro d'Italia a Conegliano: modifiche al traffico cittadino

Giovedì 30 maggio, in occasione della diciottesima tappa del Giro d'Italia, il traffico nella città del Cima subirà alcune importanti modifiche. Venerdì scuole chiuse a Treviso

Foto tratta dalla pagina Facebook: Giro d'Italia 2019

In occasione del transito della diciottesima tappa del 102° Giro d'Italia da Valdaora/Olang a Santa Maria di Sala, per consentire il passaggio in sicurezza dei ciclisti, dei veicoli al loro seguito e per l'incolumità degli spettatori che assisteranno all'evento, il comune di Conegliano ha emesso la seguente ordinanza con varie prescrizioni e modifiche al traffico cittadino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovedì 30 maggio, in via Marcorà nel tratto urbano della strada provinciale 103, via Calpena, via L. Da Vinci, viale Trento e Trieste, via Madonna, via XI Febbraio, piazza IV Novembre, corso Mazzini, corso Vittorio Emanuele II°, via Cavour, via Garibaldi, viale Spellanzon, via XXVIII Aprile, viale Venezia, dalle ore 13 alle 16:30 circa, comunque sino al transito del veicolo di fine corsa, ovvero sino a cessate esigenze, è istituito il divieto di circolazione e vige il divieto di sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli, eccetto per quelli di soccorso ed emergenza che dovessero intervenire. La circolazione veicolare limitrofa e convergente sulle vie sopra citate, al fine di non intersecare il percorso di gara, è deviata verso itinerari alternativi che saranno opportunamente evidenziati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento