Zaia nomina la nuova Giunta regionale: «Squadra ridotta ma di esperienza»

Assegnate le cariche agli otto nuovi assessori regionali. Elisa De Berti prende il posto di Forcolin come vicepresidente. Caner aumenta le deleghe, 3 nuove donne in Consiglio

Luca Zaia durante la presentazione della nuova Giunta

Sabato 17 ottobre il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha presentato e ufficializzato le nomine ai nuovi assessori regionali della sua Giunta. «Oggi presentiamo la nuova Giunta regionale, Non sarà una passeggiata, c'è grande preoccupazione e responsabilità - ha esordito il Governatore da Palazzo Balbi - E' un onore ma al tempo stesso anche un impegno enorme. Siamo in un momento in cui i veneti hanno bisogno di rappresentanza. Ringrazio gli assessori uscenti della mia precedente giunta. Una squadra che ha fatto un lavoro unico e strepitoso, lo dicono i dati e le riforme fatte. Non è stata una scelta facile quella di nominare gli assessori della nuova giunta - ha spiegato Zaia - Ho incontrato gli assessori uno ad uno, hanno tutti le competenze per svolgere con competenza i loro incarichi. La vera sfida sarà quella di rappresentare tutti i veneti, anche quelli che non ci hanno votato. Penso che il Veneto potrà uscire da questa situazione di difficoltà solo con il lavoro di squadra. Per questo mi appello anche alla minoranza del Consiglio regionale con cui abbiamo lavorato molto bene già nella precedente amministrazione. L'obiettivo resta quello di lavorare per il bene comune dei veneti e cercare di portare a casa l'autonomia».

GIUNTA REGIONALE DEL VENETO 2020 2025-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I nuovi assessori

L'avvocato veronese Elisa De Berti prende il posto del dimissionario Forcolin come Vicepresidente della Regione e assessore agli Affari legali e contenzioso, Lavori pubblici, Sviluppo locale/IPA, Infrastrutture, Programmazione dei trasporti, Trasporto pubblico locale, Navigazione interna e portuale e Mobilità sostenibile. In ordine alfabetico Zaia ha poi annunciato anche tutti gli altri assessori a cominciare da Gianpaolo Bottacin, confermato in tutte le deleghe di assessore all'Ambiente e Protezione civile: «Sono sicuro farà un grande lavoro anche nei prossimi 5 anni» ha commentato Zaia. Francesco Calzavara sarà l'assessore al Bilancio, Finanze e tributi, Documenti di programmazione regionale, Attuazione programma di governo, Rapporti con Consiglio regionale, Rapporti con il credito, Partecipazioni societarie, Risorse umane, Affari generali, demanio e patrimonio, Sistema informatico, e-government e agenda digitale. Si occuperà anche di semplificazione amministrativa, trasparenza, anticorruzione, rapporti con enti locali, riordino funzioni di competenza regionale e funzioni metropolitane. Nomine nevralgiche per l'intero sistema regionale. Federico Caner, già capogruppo regionale, da assessore al Turismo avrà la delega per presenziare alla Conferenza delle regioni come vice di Zaia, confermate tutte le sue precedenti nomine al Turismo e agli impianti di risalita. Altre nomine per Caner: tutte quelle legate all'Agricoltura. L'assessore vede così aumentare i suoi incarichi in Regione. Cristiano Corazzari sarà l'assessore ai Beni culturali, edilizia sportiva, residenziale e di culto, polizia locale, flussi migratori e minoranze linguistiche. Le novità per Corazzari saranno caccia, pesca e acquacoltura, tipiche della riviera di Rovigo, Chioggia e Caorle, luoghi familiari a Corazzari. Confermata anche l'assessore Elena Donazzan che si occuperà di Istruzione, Ricerca e Pari opportunità. Manuela Lanzarin, in prima fila durante l'emergenza Covid, sarà ancora l'assessore alla Sanità e al Sociale, si occuperà infatti di Non autosufficienza e disabilità, Violenza di genere, Nidi e servizi innovativi, Settore del no profit e del volontariato, Rapporti con Istituzioni di assistenza e riforma del settore. Roberto Marcato conferma le deleghe allo Sviluppo economico, energia e attività produttive insieme alla riconversione del polo industriale di Porto Marghera. «Ho fatto una scelta iniziale di austerity - spiega Zaia - Abbiamo chiuso in otto, proviamo a ripartire sempre con otto assessori. Sono tutte persone conosciute nel territorio. La mia grande preoccupazione è che ci aspettano tempi difficili e con una squadra come questa spero saremo in grado di affrontarli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento