menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mogliano Veneto, in arrivo le guardie eco-zoofile

Nel 2019 sarà attivata una nuova attività di vigilanza sui corretti comportamenti nei confronti degli animali e a loro protezione

MOGLIANO VENETO Mogliano si prende cura degli animali di affezione. Nel 2019, infatti, sarà attivata una nuova attività di vigilanza sui corretti comportamenti nei confronti degli animali e a loro protezione che sarà affidata in convenzione all’ Associazione Guardie per l'Ambiente Regione Veneto (Nucleo di Guardie Zoofile). I compiti che saranno affidati alle guardie eco-zoofile saranno di prevenzione e repressione delle infrazioni relative ai regolamenti locali e generali e relativi alla difesa ed alla protezione degli animali; la formazione e informazione in materia di tutela del patrimonio faunistico ed a favore di un corretto rapporto uomo-natura-animali; il monitoraggio della presenza di animali (domestici e non), non di proprietà di privati, sul territorio comunale; iniziative a difesa degli animali che si rendessero necessarie.

“Sappiamo che anche a Mogliano quasi tutte le famiglie hanno un animale domestico, per lo più cani e gatti, ma non mancano molte altre specie. E sicuramente queste famiglie sviluppano nei confronti dei loro amici animali affetto e attenzioni che non si discutono. Ci sono purtroppo, però, anche casi in cui gli animali possono incappare in maltrattamenti e quindi questa nuova attività ci sarà utile per monitorare e prevenire fatti spiacevoli”, commenta il Sindaco Carola Arena.

Le attività sul territorio saranno svolte dalle Guardie Particolari Giurate dell'Associazione Guardie per l'Ambiente, in possesso del corrispondente decreto di nomina prefettizia, in virtù del quale esse sono, a tutti gli effetti, Pubblici Ufficiali e Agenti di Polizia Giudiziaria, e quindi possono prendere notizia di eventuali reati e impedire che vengano portati a conseguenze ulteriori.

Le Guardie Eco-zoofile opereranno in divisa e con tesserino di riconoscimento ed interverranno su segnalazione di privati, degli uffici comunali o per iniziativa autonoma. E’ prevista la loro presenza nei parchi comunali a rotazione in giorni e orari differenti. Si occuperanno anche di controlli sull’anagrafe canina e sugli abbandoni, del monitoraggio del randagismo, del controllo di eventuali trasporti di animali e del rispetto delle normative che riguardano il commercio di animali esotici. Potranno elevare sanzioni amministrative previste dal regolamento comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento