rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità Mogliano Veneto

Guardie zoofile, in un anno scoperti 30 microchip non a norma

Il sindaco di Mogliano Veneto, Davide Bortolato, ha voluto ringraziare le guardie entrate in servizio poco meno di un anno fa per il lavoro svolto sul territorio a difesa degli animali

Nella giornata di martedì 17 dicembre, il sindaco Davide Bortolato ha ricevuto le Guardie per l’ambiente e si è congratulato per il prezioso operato di vigilanza a protezione degli animali eseguito nel Comune di Mogliano Veneto.

Fondamentali nell'anno in corso sono stati gli interventi in favore degli animali in difficoltà o abbandonati, maltrattati e non rispettati. Dopo un primo periodo di affiancamento agli agenti di Polizia locale, le Guardie eco-zoofile hanno gestito le uscite nel territorio comunale in completa autonomia. A quasi un anno dalla firma della convenzione stipulata con il Comune, si contano i seguenti interventi: 12 uscite in sinergia con la Polizia locale; 2 campagne di sensibilizzazione (su sterilizzazione e trasporto in auto); 20 pattugliamenti; 8 verifiche su segnalazione diretta dei cittadini; 40 azioni sul territorio comunale e oltre 150 verifiche di microchip, il 20% delle quali con dati non conformi.

«Oltre a eseguire controlli, le Guardie eco-zoofile sono spesso presenti nella piazza del nostro Comune per educare la cittadinanza a una corretta detenzione degli animali. L’intenzione è quella di portare questa attività educativa anche nelle scuole. Personalmente ringrazio le Guardie eco-zoofile per l’importante e ottimo lavoro che hanno svolto sul territorio per il benessere degli animali. La loro tutela, oltre a essere garantita dal nostro regolamento comunale, è anche disciplinata dalla legge. Per me, si tratta di una questione di civiltà - ha commentato il Sindaco Davide Bortolato - L’esito positivo di questa esperienza – conclude – ci rende felici di confermare la presenza delle Guardie per l’ambiente a Mogliano anche per l’anno a venire».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardie zoofile, in un anno scoperti 30 microchip non a norma

TrevisoToday è in caricamento