rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Attualità Roncade / Via Sile, 6

H-Farm rinuncia al cannone sparaneve: «Non volevamo offendere nessuno»

Venerdì 17 dicembre il tetto della biblioteca del campus di Roncade avrebbe dovuto essere imbiancato artificialmente. La neve non ha attaccato e, dopo le polemiche sui social, ha annullato l'iniziativa

Niente cannone sparaneve nel campus di H-Farm: venerdì 17 dicembre era stato programmato un evento dedicato alla montagna, con il coinvolgimento di importanti aziende del settore tra cui: Nordica, Sportler e Demaclenko, ditta altoatesina che aveva realizzato il generatore di neve artificiale. Il cannone avrebbe dovuto imbiancare il tetto della biblioteca del campus ma le belle giornate di questa settimana e le temperature leggermente sopra la media stagionale non hanno permesso alla neve di attaccare.

A complicare il tutto anche le polemiche sollevate da Legambiente nelle scorse ore sullo spreco ambientale dell'intera operazione:«Non era nostra intenzione offendere nessuno e facciamo tesoro di tutte le osservazioni - la replica di H-Farm - È stato un tentativo che abbiamo voluto fare, utilizzando solo acqua di recupero, energia prodotta dai nostri pannelli solari e nessun additivo o agente chimico. La neve non è riuscita ad attaccare, ad ogni modo è prezioso per noi recepire i vostri commenti e tenerne conto per il futuro».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

H-Farm rinuncia al cannone sparaneve: «Non volevamo offendere nessuno»

TrevisoToday è in caricamento