Attualità

Home Festival 2019: manca un palco, cancellati i concerti più attesi

Aphex Twin, Jon Hopkins, The Vaccines, Mura Masa, Modeselektor, Pusha-T e molti altri artisti non potranno esibirsi alla prima edizione del festival al Parco San Giuliano di Mestre

«A causa della mancata installazione di un palco per questioni di sicurezza, dopo un’attenta riflessione con i management delle band e dopo vari tavoli tecnici, l’organizzazione comunica che, tra gli oltre 100 artisti previsti, alcuni non potranno esibirsi».

Ha dell'incredibile l'annuncio degli organizzatori di Home Venice Festival, la cui prima edizione è in programma dal 12 al 14 luglio al Parco San Giuliano di Mestre. «Ci dispiace per il disagio. Il parco è stato interessato da grandi lavori di sistemazione per preparare l'evento, alcuni appena terminati. Per questo motivo abbiamo dovuto rimodulare l’area cancellando un palco. Da sempre la sicurezza è stata e rimarrà la nostra priorità. Ci scusiamo con i fan degli artisti e con gli artisti stessi, che ringraziamo per la comprensione e la grande collaborazione». L'evento aveva lasciato Treviso proprio per chiamare i grandi nomi della musica internazionale al parco San Giuliano di Mestre ma, dopo quest'annuncio inaspettato, si è venuto a sapere che gli organizzatori dovranno cancellare proprio alcuni dei concerti più attesi del festival. Tra le esibizioni annullate ci sono nomi illustri come: Aphex Twin, Jon Hopkins, The Vaccines, Mura Masa, Modeselektor, Pusha-T, Moodyman e Adam Beyer. Certo, 8 artisti sui 100 in programma non sono molti ma decine di spettatori avevano già preso i biglietti proprio per ascoltare dal vivo alcuni dei nomi che non si potranno più esibire. Il resto della line-up, al momento, resta confermata.

Per qualsiasi informazione, domande o richieste è stata attivata una linea dedicata. Questi i riferimenti: ticketing@homefestival.eu o al telefono 366 2301378 negli orari 10-13 e 15-19.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Home Festival 2019: manca un palco, cancellati i concerti più attesi

TrevisoToday è in caricamento