Attualità

Il Comune di Farra di Soligo va a supporto della protezione civile

Il sindaco Perencin: "Contribuire a migliorare la strumentazione con cui i volontari operano a favore della comunità locale è quasi un atto dovuto"

“In molte occasioni è emersa l’importanza della protezione civile, ma in quest’anno e mezzo di pandemia sono risultati ancora più evidenti il ruolo e l’importanza del lavoro dei volontari, per questo - commenta il Sindaco Mattia Perencin - contribuire a migliorare la strumentazione con cui operano a favore della comunità locale è quasi un atto dovuto”.

Con questa motivazione l’Amministrazione comunale di Farra di Soligo ha sottoscritto due contratti: uno con l’Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Conegliano per la concessione in comodato d’uso gratuito di una motopompa affinché se ne serva, esclusivamente per il tramite della locale Squadra di Protezione Civile di Soligo, per lo svolgimento di attività di protezione civile sul territorio; uno con l’Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Valdobbiadene per la concessione in comodato d’uso gratuito di un gruppo elettrogeno affinché se ne serva, esclusivamente per il tramite della locale Squadra di Protezione Civile di Farra di Soligo, per la gestione di eventuali emergenze di protezione civile sul territorio, ivi compresa la fornitura di energia della sede individuata per le attività del COC (centro operativo comunale) in caso di calamità.

Tale strumentazione è stata acquistata con fondi comunali, per circa 5.500 euro, e con la partecipazione per circa 2.000 euro della ditta Perin S.r.l. di Susegana da cui è stato acquistato il gruppo elettrogeno, azienda che l’Amministrazione comunale desidera ringraziare per la sensibilità. Il Gruppo comunale volontari Protezione Civile di Farra di Soligo vanta un organico tra i più numerosi e completi della zona, potendo contare su due nuclei e una squadra sanitaria, composta da due elementi. Nel 2020 per tutte le attività collegate all’emergenza sanitaria i volontari hanno donato ben 1700 ore, a cui si aggiungono 440 ore per gli interventi a Soligo nel mese di giugno a seguito della bomba d’acqua che ha colpito la frazione.

Nei giorni scorsi, alla presenza di alcuni volontari della protezione civile, il Sindaco Mattia Perencin ha formalmente consegnato i materiali al caposquadra del gruppo di Farra, Stefano Guizzo, consigliere comunale con delega alla protezione civile, e al caposquadra del gruppo di Soligo, Roberto Stradiotto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Farra di Soligo va a supporto della protezione civile

TrevisoToday è in caricamento