Resana, nuovo impianto di ventilazione per la scuola elementare

Il commento del sindaco Stefano Bosa: «Servirà a migliorare la qualità dell'aria e a prevenire al tempo stesso il rischio di contagio tra gli studenti dell'istituto»

Il sindaco Stefano Bosa (Foto tratta da Facebook)

Un impianto di ventilazione meccanica controllata di ultima generazione per migliorare la qualità dell’aria all’interno delle classi e quindi anche per far fronte all’emergenza Covid-19. 

Con un intervento urgente e straordinario che partirà in questi giorni presso il plesso delle scuole elementari di Resana l’amministrazione comunale ha voluto investire in un nuovo impianto di ventilazione meccanica che sarà installato in tutte le venti aule del plesso di via castellana. Un investimento di quasi 70mila euro che consentirà sia un netto miglioramento della qualità dell’aria, attraverso dei filtri che “puliranno” l’aria, sia una alternativa all’apertura delle finestre per un ricambio d’aria necessario soprattutto nelle classi più affollate. L’apporto di aria esterna attraverso la ventilazione meccanica consentirà di migliorare la qualità dell’ambiente interno, con ricadute positive sulle condizioni igieniche e sulla salute di studenti e personale scolastico.

«Attraverso questo importante investimento, consigliato anche dal consiglio nazionale degli ingegneri come forma di prevenzione dei rischi legati al contagio da coronavirus, puntiamo al doppio obiettivo di tutelare la salute dei ragazzi e di avere anche un risparmio energetico – ha detto il sindaco Stefano Bosa nel presentare i lavori che inizieranno già nel fine settimana – sarà un intervento urgente visto l’andamento dei contagi e il periodo che stiamo vivendo e verrà fatto durante il fine settimana senza quindi interferire negli orari delle lezioni. Si lavorerà il sabato e la domenica e in tre weekend il tutto sarà completato. Una volta installato non servirà più aprire le finestre e ne trarrà vantaggio la salute dei nostri ragazzi». Si tratta di una tecnologia di ultima generazione, già utilizzata nei fabbricati residenziali, che sarà quindi installata nelle scuole, ovvero in ambienti a elevato e prolungato affollamento che, almeno nella maggior parte dei casi, sono privi di impianti di ventilazione. «Si tratta di una novità per gli ambienti scolastici – ha concluso il sindaco – la scuola di Resana diventerà anche un laboratorio di studio per capire i miglioramenti che ci saranno nella salute dei ragazzi. Appena possibile cercheremo di installare gli stessi impianti anche negli altri plessi scolastici…investimenti importanti ma stiamo parlando della salute dei nostri figli e la cosa è prioritaria rispetto a qualsiasi altro investimento». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento