menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il taglio del nastro del nuovo Card

Il taglio del nastro del nuovo Card

Farra di Soligo, inaugurato il nuovo ecocentro per la raccolta rifiuti

Venerdì 26 febbraio taglio del nastro per il nuovo ecocentro Savno. Il progetto, partito nel 2016, è stato sostenuto dalla Regione Veneto. Sarà aperto al pubblico da domani

Aprirà ufficialmente sabato 27 febbraio il nuovo Card (Centro attrezzato per la raccolta differenziata) di Farra di Soligo. L’intervento, partito nel 2016 grazie a dei contributi regionali, ha visto il supporto di Savno e della Regione insieme al Comune di Farra e alle numerose associazioni del territorio che venerdì mattina si sono riunite nel rispetto delle norme anti-Covid per inaugurare il nuovo centro.

Il Card, molto atteso dalla comunità, è la totale rimessa a nuovo del vecchio centro di raccolta comunale e permetterà ai cittadini di conferirvi numerosi generi di rifiuti, opportunamente indicati nei container. Presenti al taglio del nastro il consigliere regionale Roberto Bet, il senatore e presidente Cit Giampaolo Vallardi, il presidente di Savno Giacomo De Luca, il sindaco di Farra di Soligo Mattia Perencin, il vice sindaco Michele Andreola, l'assessore Manuela Merotto insieme al parroco Don Brunone ed alcuni rappresentanti delle associazioni locali. La Regione, rappresentata dal consigliere Bet, ha contribuito al progetto in quanto iniziativa virtuosa: la nuova struttura permetterà difatti ai cittadini di mantenere il primato felicemente raggiunto in tema di smaltimento di rifiuti.

L’inaugurazione dell’ecocentro è simbolica nella politica di Savno: la grande attenzione al recupero dei rifiuti e del loro corretto smaltimento si concretizza con l’installazione del nuovo centro che punta alla responsabilità dei cittadini in un’ottica di osmosi tra i comuni coinvolti, come evidenziano i presidenti Vallardi e De Luca: «È importante investire in progetti di economia circolare all’avanguardia e sempre più capillari sul territorio. Si tratta di iniziative sulle quali non si può smettere di investire perché è coinvolto il nostro futuro e quello delle prossime generazioni. Puntiamo a creare una rete dove ogni Comune avrà il proprio ecocentro così da portare avanti un progetto in sincronia col territorio. Importante - sottolineano poi - è continuare a sensibilizzare i cittadini sull’essenzialità dello smaltimento differenziato, così da concretizzarli in un ritorno economico a favore della comunità». «Finalmente, dopo molto tempo, siamo riusciti ad inaugurare ed aprire il nuovo centro raccolta, un'opera che si trascinava da molti anni e che da domani sarà operativa - conclude il sindaco di Farra, Mattia Perencin - desidero ringraziare Regione e Savno per il loro contributo: il Card sarà un fiore all'occhiello per tutta la nostra comunità».

Orari di apertura

Martedì pomeriggio: dalle 14 alle 17
Giovedì: dalle 9 alle 12
Sabato: dalle 9 alle 12 e dalle 14 fino alle 17.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento