Hotellerie di lusso nella Marca: inaugurato a Soligo un "nuovo" albergo storico

L'Hotel Villa Soligo, ricostruito dal Conte Carlo Brandolini d’Adda nel 1913, è stato completamente ristrutturato e si pone oggi nel segmento degli alberghi di lusso

Un momento della visita di Zaia all'hotel

L'Hotel Villa Soligo è un nuovo charming hotel che restituisce splendore ad una prestigiosa villa storica del XVIII secoło. Dopo molto tempo passato in ristrutturazione, dallo scorso 10 agosto offre ai suoi ospiti delle suggestioni moderne e insieme lontane nel tempo, ambiente caldi ed elegante in un mix tra vintage e design, tra classico e contemporaneo. L'Albergo, un 4 stelle superior, si trova immerso nel territorio del Conegliano Valdobbiadene e del Prosecco DOCG, oggi territorio Patrimonio dell’Umanità, è un nuovo hotel di charme che restituisce splendore ad una prestigiosa villa storica del XVIII secolo, un luogo dove il "viaggio diventa emozione, dove si può curare l’anima, dove la bellezza incanta il cuore". Insomma, un concept hotel destinato a diventare un punto di riferimento per i viaggiatori esigenti, moderni raffinati che vogliono vivere un’esperienza unica da ricordare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A presenziare all'evento di inaugurazione dell'albergo di Soligo c'era il Governatore del Veneto, Luca Zaia: «Soligo  è un piccolo borgo ricco di storia, arte, tradizioni, sorto ai piedi di un castello feudale. La villa attuale fu ricostruita dal Conte Carlo Brandolini d’Adda nel 1913 e fu oggetto in seguito, nel 1944, delle rappresaglie nazifasciste. Ambiente estremamente suggestivo e ricercato all’interno di un parco secolare di 15.000 mq, la Villa è situata nel cuore delle Colline Patrimonio Unesco, quindi è base di partenza ideale per visitare le colline del Prosecco, le città d’arte, le Dolomiti e il mare del Veneto». Soddisfatto anche il sindaco di Farra di Soligo, Mattia Perencin: «Siamo sicuri diventerà presto un punto di riferimento per i viaggiatori che vorranno vivere il nostro territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento