rotate-mobile
Attualità Vedelago / Via del Brolo

Inaugurato a Vedelago il nuovo plesso scolastico unico

Il sindaco: "E' un grande giorno di festa per l’amministrazione e per la comunità scolastica e, speriamo, rappresenti anche un simbolo di ripartenza dopo un anno di rodaggio non semplice"

Sebbene operativo da più di un anno, l’andamento della pandemia ne ha ritardato l’inaugurazione ufficiale, avvenuta questa mattina. L’opera è il nuovo plesso unico oggi in via Del Brolo a Casacorba di Vedelago che riunisce le scuole primarie di Cavasagra, Casacorba e Albaredo. Nel corso della cerimonia, i 250 alunni hanno interpretato l’Inno di Mameli attraverso la gestualità, coreografando la Lingua dei Segni (LIS) con una espressività musicale, guidati dalla maestra Chiara Cattapan, fondatrice del Coro Mani bianche del Veneto (il primo e unico coro del Veneto che lavora con la tecnica del Manos Blancas Venezuelano con lo scopo di offrire, dalla scuola primaria alla scuola secondaria, un ambiente di vera integrazione per i bambini).

Commenta il sindaco, Cristina Andretta: “Oggi è un grande giorno di festa per l’amministrazione e per la comunità scolastica e, speriamo, rappresenti anche un simbolo di ripartenza dopo un anno di rodaggio non semplice che ha visto coincidere l’inizio della attività scolastiche nel plesso con la gestione dell’emergenza socio-sanitaria, degli ingressi contingentati e delle distanze di sicurezza. E’ una scuola aperta, innovativa e modulare, pensata e realizzata come un luogo di incontro e socializzazione in cui poter sviluppare rapporti sociali tra alunni e tra quest’ultimi e docenti così da scongiurare episodi di emarginazione ed isolamento E’ una scuola a misura di bambino perciò mi piace pensarla come una Casa del futuro perché è qui che si stanno formando le generazioni che vivranno e gestiranno il nostro domani”.

Conclude il vicesindaco, Marco Perin: “Il prossimo passo sul quale stiamo lavorando è la realizzazione della adiacente palestra ad uso scolastico e non. Abbiamo già predisposto il progetto preliminare e stanziato 130mila euro per la progettazione definitiva esecutiva della palestra che contiamo di completare in tempo record così da poter partecipare agli imminenti bandi di finanziamento destinati all’edilizia scolastica”.

L’opera

Del costo di 5 milioni e 700 mila euro (comprensivo del valore dell’esproprio) di cui 1,5 milioni di euro finanziati con fondi BEI ed il resto con risorse comunali, l’opera è stata progettata dallo Studio di progettazione Studio Sarri di Pisa ed è stata realizzata in due anni esatti dall’azienda Costruzioni Dalla Libera S.r.l.” di Castelcucco. Il cantiere era iniziato il 27 ottobre 2018. Il nuovo plesso accoglie gli alunni provenienti dalle scuole primarie delle tre frazioni limitrofe e che non risultavano più idonee dal punto di vista sismico, energetico e funzionale allo svolgimento delle attività didattiche. Una scuola baricentrica, aperta, innovativa e modulare: questi i tratti distintivi della nuova struttura nata per rispondere alle nuove esigenze urbanistiche, ambientali, di ecosostenibilità, di sicurezza e di fruibilità del Comune di Vedelago. Pensata per garantire al massimo 375 studenti, al momento la scuola ospita circa 250 alunni a cui si aggiunge il corpo docente composto da circa 30 insegnanti e 6 collaboratori scolastici.

Il progetto

La nuova scuola presenta un’impostazione planimetrica ad L con un corridoio di distribuzione centrale sul quale si attestano tutti i principali ambienti ed è organizzata su due livelli – piano terra e piano primo. Il corpo più corto dell’edificio sarà orientato lungo l’asse est-ovest, mentre l’altro caratterizzato da un maggiore sviluppo planimetrico, si svilupperà lungo l’asse nord/est – sud/ovest.

Alcuni numeri

·       3150 mq circa su 2 piani

·       15 aule per la didattica più 1 di sostegno

·       5 aule speciali oltre a 1 biblioteca, 1 sala insegnanti, 2 uffici e 1 locale per personale ATA

·       32 servizi igienici per gli alunni di cui 4 dimensionati per disabili; altri 4 servizi composti da antibagno/bagno e dimensionati per disabili, per insegnanti (2), personale ATA (1) e personale mensa (1)

·       144 pannelli solari

Piano terra

·       hall di ingresso all’interno della quale trovano spazio l’ampia scala e l’ascensore che risultano centrali rispetto all’intero edificio;

·       un blocco servizi entro cui sono collocati un locale per il personale ATA con i relativi servizi, uno spazio filtro dal quale sarà possibile accedere in una seconda fase alla palestra, e un locale antincendio accessibile dall’esterno;

·       una mensa e locale per lo sporzionamento con i rispettivi locali di servizio;

·       6 aule didattiche dimensionate per 25 alunni;

·       2 blocchi servizi per gli alunni;

·       2 locali tecnici accessibili direttamente dall’esterno;

·       servizi per gli insegnanti.

Primo piano

·       una hall con affaccio sul doppio volume di ingresso;

·       un blocco che accoglie l’ufficio del preside, la segreteria e servizi igienici; la sala docenti, la biblioteca e l’archivio per gli insegnanti;

·       la biblioteca per gli alunni;

·       9 aule didattiche;

·       un’aula di sostegno;

·       3 laboratori;

·       un blocco servizi per gli insegnanti;

·       un blocco servizi per gli alunni e ripostigli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato a Vedelago il nuovo plesso scolastico unico

TrevisoToday è in caricamento