Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità Vittorio Veneto

Incendi in Sicilia, rientrati i volontari di Vittorio Veneto: «Interventi senza sosta»

Le squadre dell’Associazione Volontari Antincendi Boschivi hanno trascorso in provincia di Palermo un totale di 15 giorni. Il presidente dell’associazione, Giorgio Taffarel, traccia un bilancio dell’operazione

Incendi in Sicilia

L’emergenza incendi quest’anno ha colpito il nostro Paese in modo particorlmente severo, soprattutto nelle regioni del sud. «Le operazioni di spegnimento - spiega il sindaco di Vittorio Veneto, Antonio Miatto - hanno visto coinvolte anche due squadre di operatori vittoriesi, appena rientrate dalle Sicilia. Per buona parte di agosto gli uomini dell’A.V.A.B. (l’Associazione Volontari Antincendi Boschivi) hanno prestato la loro opera nell’isola, lavorando fianco a fianco con i volontari e le autorità locali. Voglio ringraziali personalmente per il loro impegno civico - dichiara il primo cittadino - anche a nome dell'amministrazione comunale».

007-2

Il nucleo dei volontari vittoriesi è stato attivato dalla Regione Veneto ed inviato in missione in Sicilia. «La prima squadra, formata da 4 persone - spiega il presidente dell’A.V.A.B, Giorgio Taffarel - è partita il 5 agosto per raggiungere con un mezzo antincendio la provincia di Palermo dove ha partecipato alle operazioni di soccorso fino al giorno 14. Una settimana più tardi, il 12 agosto, un secondo nucleo di 3 volontari ha lasciato Vittorio Veneto per raggiungere i primi e dare loro il cambio. Il secondo gruppo è rientrato proprio in questi giorni. Il Palermitano - continua Taffarel - è stata la zona d’impiego dei volontari veneti e friulani. Il coordinamento delle operazioni sul campo ha visto protagonisti funzionari delle regioni Veneto e Sicilia con il decisivo supporto del volontariato locale, indispensabile per la sua conoscenza del territorio». A dare un’idea delle dimensioni raggiunte quest’anno dal fenomeno degli incendi boschivi, soprattutto di origine dolosa, è sufficiente questa considerazione del presidente Taffarel: «Le nostre squadre hanno trascorso in Sicilia un totale di 15 giorni; solo in un paio sono state impegnate da pattugliamenti del territorio. Tutto il resto del tempo è stato sempre dedicato ad interventi di spegnimento che si succedevano uno dopo l’altro, anche fino a tarda sera». Nel corso dell’operazione i volontari vittoriesi hanno ricevuto anche la visita dell’assessore regionale siciliano alla Protezione civile, Marco Gabusi, venuto a complimentarsi per la professionalità dimostrata nel corso di alcuni interventi operati in zona che si erano rivelati assai complessi. «Sono orgoglioso dei nostri volontari - conclude Taffarel - che si sono sempre distinti in tutti gli interventi che li hanno visti protagonisti. Li ringrazio per la loro disponibilità e capacità. L’ottimo esito ottenuto dall’intervento in Sicilia rappresenta il culmine di anni di preparazione e di addestramento».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi in Sicilia, rientrati i volontari di Vittorio Veneto: «Interventi senza sosta»

TrevisoToday è in caricamento