Rogo a Roma, Benedetti: «Più controlli per ripristinare la legalità»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

“Dopo il rogo di questa notte avvenuto nell'impianto Tmb sulla Salaria che ha generato una nube tossica sulla capitale, dobbiamo dare ragione per una volta alla sindaca Raggi che sui social oggi, parlando di ripristino della legalità a Roma dice che “il vento è cambiato”. Sì ma purtroppo in peggio… il ripristino della legalità non vale solo per gli stabilimenti abusivi di Ostia ma deve valere anche e soprattutto nell’ambito dei rifiuti. Se la battaglia contro gli inceneritori si combatte bruciando la spazzatura con un rischio incalcolabile per la salute dei cittadini e dell’ambiente, forse le scelte del governo e delle amministrazioni su questi temi andrebbero riviste anche perché sono troppe ormai le città in tutta Italia dove si verificano roghi tossici. Come componente della Commissione parlamentare di inchiesta connesse al ciclo dei rifiuti farò presente la necessità di porre maggiore attenzione a questo problema tuttora irrisolto proponendo, tra l’altro, di potenziare i controlli”. Così Silvia Benedetti, deputata del gruppo Misto-Sogno Italia e componente della commissione Ambiente.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento