Malore fatale in banca: ex geometra del Comune muore a 62 anni

Bruno Segat è mancato nella giornata di giovedì 4 giugno. Il giorno prima aveva compiuto gli anni. Lascia la moglie Donatella e tre figlie. I funerali saranno celebrati sabato 6 giugno

Bruno Segat (Credits: onoranze funebri "La casa funeraria")

Era appena arrivato in banca con la moglie per sbrigare una pratica. Si è seduto, ha consegnato i documenti all'impiegato e, all'improvviso, si è accasciato a terra privo di sensi, colpito da un infarto che lo ha ucciso a soli 62 anni.

E' morto così Bruno Segat, geometra ed ex dipendente del Comune di Oderzo. Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", mercoledì 3 giugno, il giorno prima del decesso, Segat aveva festeggiato il suo compleanno con la moglie Donatella e le figlie Elisa, Enrica e Anna. Lo scorso novembre Segat era già stato colpito da un infarto ma era riuscito a riprendersi dopo il ricovero nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale Ca' Foncello. Le sue condizioni di salute sembravano migliorate, almeno fino a giovedì 4 giugno quando il suo cuore ha smesso di battere all'improvviso. Inutili i soccorsi arrivati sul posto. Bruno Segat era molto noto a Oderzo per il suo lavoro di geometra ed ex dipendente dell'ufficio Lavori pubblici del Comune, dove ha lavorato per ben 42 anni. Stava per raggiungere la pensione, gli mancavano solo due mesi. Non appena la notizia della sua scomparsa ha iniziato a diffondersi è stato vastissimo il cordoglio in paese. I funerali avranno luogo nel Duomo di Oderzo sabato 6 giugno alle ore 10.30. Il rosario sarà recitato oggi, venerdì 5 giugno alle ore 20.30 sempre in Duomo a Oderzo. La famiglia di Bruno Segat ringrazia quanti si uniranno nel ricordo e nella preghiera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento