Attualità

Malore fatale, idraulico e padre di famiglia viene stroncato a 44 anni

Paolo Sgorlon, titolare della Tecno Calor di Annone Veneto è morto all'ospedale dell'Angelo di Mestre dopo un grave scompenso cardiaco che non gli ha lasciato via di scampo

Un sorridente Paolo Sgorlon

Giovedì scorso era andato a vedere la partita di Europa League dell'Inter in compagnia del figlio quando ha iniziato a sentirsi poco bene. Tornato a casa le sue condizioni sono peggiorate. La moglie lo ha portato in ospedale a Portogruaro ma, vista la gravità della situazione, è stato necessario il ricovero all'ospedale dell'Angelo di Mestre dove lunedì 24 febbraio, nel tardo pomeriggio, Paolo Sgorlon è morto all'età di 44 anni lasciando nel dolore la compagna Erica e i figli Kevin e Aurora.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" Paolo Sgorlon viveva ormai da anni ad Annone Veneto ma le sue origini erano nella Marca, a Motta di Livenza. Tutto ha avuto inizio giovedì scorso, al termine di una normalissima giornata di lavoro. La partita dell'Inter con il figlio doveva essere un tranquillo svago serale ma si è trasformata nell'inizio di una tragedia. A uccidere Sgorlon uno scompenso cardiaco peggiorato giorno dopo giorno fino al decesso di lunedì scorso. Titolare della Tecno Calor di Annone Veneto, in molti avevano avuto modo di apprezzarlo per la sua simpatia e la grande professionalità. La notizia della sua scomparsa è arrivata come un fulmine a ciel sereno per le tante persone che lo conoscevano. La cerimonia funebre non si terrà viste le disposizioni legate al Coronavirus. La sepoltura avverrà in forma privata con i familiari più stretti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore fatale, idraulico e padre di famiglia viene stroncato a 44 anni

TrevisoToday è in caricamento