rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Covid, positivi cinque operatori sanitari: «Non si erano vaccinati»

Cinque tra infermieri e operatori sanitari dell'Ulss 2 sono risultati positivi al virus. Saranno segnalati all'Ordine se rifiuteranno di sottoporsi alla vaccinazione

Cinque dipendenti dell'Ulss 2 non vaccinati sono risultati positivi al Coronavirus. A confermare la notizia è il direttore generale dell'azienda sanitaria trevigiana, Francesco Benazzi.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", sono 86 in totale i dipendenti Ulss 2 ancora non vaccinati. Sei i lavoratori attualmente positivi: due operatori sanitari e quattro infermieri. Solo uno di loro aveva fatto il vaccino ed è risultato positivo solo perché stava già incubando il virus prima della somministrazione. Gli altri cinque dipendenti però non avevano risposto alla chiamata dell'azienda sanitaria nonostante lavorino in ospedale a stretto contatto con pazienti Covid. L'Ulss 2 ha avviato una verifica interna per capire come mai quei dipendenti non fossero immunizzati. Per ora non è stato preso nessun provvedimento ma, nel caso in cui si tratti di una scelta volontaria e consapevole, gli operatori "no vax" saranno subito segnalati all'Ordine. Oltre alla segnalazione, l'ipotesi è di spostarli in reparti ospedalieri non più a contatto diretto con i pazienti in modo da scongiurare il rischio di possibili focolai. L'Ulss 2 è intenzionata a non transigere sui dipendenti contrari al vaccino e spera di poter immunizzare i cinque operatori sanitari non appena si saranno negativizzati. Venerdì 19 febbraio, intanto, al Bocciodromo di Villorba saranno completate le 250 vaccinazioni di recupero per medici, odontoiatri e infermieri che non avevano potuto essere vaccinati al Ca' Foncello nelle scorse settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, positivi cinque operatori sanitari: «Non si erano vaccinati»

TrevisoToday è in caricamento