rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
IL REPORT

Pianura Padana, aria tra le più inquinate in Europa occidentale: Treviso 11esima

A dirlo i dati dell'Agenzia europea dell’ambiente relativi al biennio 2021-2022. Nel Nord Italia condizioni meteorologiche e geografiche favoriscono la permanenza di sostanze dannose per la salute

Anche se in un contesto di graduale miglioramento, la Pianura Padana continua a essere tra le regioni con l'aria più inquinata di tutta Europa, e la più inquinata in assoluto dell'Europa occidentale.

Tra le città con i dati peggiori c'è Venezia, alla quarta posizione in Italia (dopo Cremona, Padova e Vicenza) per la concentrazione di particolato fine nell'aria, il pm 2.5. Treviso è in 11esima posizione, subito dopo Verona. È quanto emerge da un recente report diffuso dall’Agenzia europea dell’ambiente (Eea), che prende in considerazione i dati rilevati nel 2021 e nel 2022. Il report fa notare che «il particolato fine (pm 2.5) è l'inquinante atmosferico con il più alto impatto sulla salute in termini di morte prematura e malattia». Il limite medio annuale fissato dall'Unione europea per questo tipo di inquinante è di 25 μg (microgrammi) al metro cubo, ma l'Organizzazione mondiale della sanità, nelle proprie linee guida, raccomanda un livello massimo "ideale" di 5 μg al metro cubo.

Lista delle città più inquinate

Complessivamente a Treviso, tra il 2021 e il 2022, la concentrazione media di pm 2.5 è stata di 19,8 microgrammi al metro cubo. Le altre città del Veneto hanno valori simili: a Venezia 21, Padova 21,5, a Vicenza 21, a Verona 19,9. Mentre, per fare un confronto con città meno inquinate, a Livorno il valore è di 7,7 e a Genova di 10. Il pm 2.5 è il particolato con un diametro di 2,5 micrometri o inferiore, che può spingersi nella parte più profonda dell'apparato respiratorio fino a raggiungere i bronchi: si tratta di particelle emesse principalmente dalla combustione di combustibili solidi per il riscaldamento domestico, dalle attività industriali e dall'autotrasporto. Le concentrazioni più elevate di pm 2.5, ribadisce lo studio, sono state osservate nel nord Italia e in alcuni paesi dell'Europa orientale.

Mappa delle aree più inquinate d'Europa-2

Situazione simile per il pm 10, ovvero particelle con diametro maggiore (fino a 10 micrometri) che possono essere inalate e penetrare nel tratto superiore dell'apparato respiratorio, dal naso alla laringe. L'indagine evidenzia che nell'Europa centrale e orientale il pm 10 è prodotto principalmente dal vasto impiego di combustibili solidi (legna e carbone) nel riscaldamento domestico e in alcuni impianti industriali; mentre la Pianura Padana, oltre a presentare un'alta concentrazione di città densamente popolate e industrializzate, è penalizzata dalle particolari condizioni meteorologiche e geografiche, che favoriscono l'accumulo di inquinanti in atmosfera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pianura Padana, aria tra le più inquinate in Europa occidentale: Treviso 11esima

TrevisoToday è in caricamento