menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pallone da calcio

Pallone da calcio

Insulti razzisti al termine della partita di calcio, dieci giornate di squalifica

Il giudice sportivo ha sanzionato un calciatore juniores del Castion Belluno per gli insulti a sfondo razziale rivolti a un ragazzo senegalese che gioca con il Fossalunga

Tornano gli insulti razzisti sui campi da calcio: questa volta nel mirino è finito un giovane calciatore di origini senegalesi. Il giudice sportivo ha sanzionato con dieci giornate di squalifica Alessandro Casol del Castion Belluno per aver insultato sabato scorso, 3 ottobre, l'avversario del Fossalunga (Vedelago) Abdollaye al termine della partita finita 2-2.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso"; gli insulti sarebbero arrivati dopo il fischio finale della gara, valida per il campionato regionale Juniores Under 19. Mentre le squadre stavano rientrando negli spogliatoi, dopo un finale ad alta tensione, Casol avrebbe preso di mira l'avversario senegalese. Gli insulti rivolti al giovane sarebbero però stati sentiti dall'arbitro Samuele Castellarin, della sezione di Treviso, che ha riportato il fatto nel suo rapporto di gara inviato al giudice sportivo. Inevitabile la sanzione per il giocatore bellunese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento