Fa sparire 125mila euro dall'istituto musicale: ex presidente sotto accusa

L'istituto Arnaldo Benvenuti di Conegliano ha denunciato per appropriazione indebita l'ex dirigente Moreno Giust. Appello della scuola ai cittadini per sanare i debiti

Un concerto organizzato dall'Istituto Benvenuti (Foto d'archivio tratta da Facebook)

Non meno di 125mila euro fatti sparire dalle casse dell'istituto musicale Arnaldo Benvenuti di Conegliano. E' gravissima l'accusa di appropriazione indebita contro l'ex presidente della scuola, Moreno Giust.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", i fatti risalirebbero allo scorso mese di aprile, in pieno lockdown, quando l'ex dirigente avrebbe prelevato ingenti risorse economiche dai conti correnti dell’istituto. Appena scoperto, Giust era stato subito sollevato da tutti i suoi incarichi, formalizzando nei suoi confronti una denuncia per appropriazione indebita alla Procura della Repubblica. Con l'inizio del nuovo anno scolastico fissato per il 1 ottobre, la preoccupazione dell'istituto musicale è ora quella di sanare il debito venutosi a creare nel minor tempo possibile. Stefano Feltrin, attuale vertice dell'associazione per l’istituto musicale si è sfogato in una lunga lettera dove ha chiesto aiuto alle famiglie degli iscritti e ai cittadini di Conegliano chiedendo una loro partecipazione per poter, almeno in parte, sanare una voragine economica che, secondo le prime stime, non potrà essere sanata prima dei prossimi cinque anni. Massima vicinanza all'istituto è stata espressa dal sindaco Fabio Chies che ha concesso all'istituto la possibilità di dilazionare al massimo il saldo del debito contratto nel pagamento dell'affitto della struttura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presidente dal luglio 2017, Moreno Giust avrebbe prelevato il grosso del denaro direttamente dal conto dell’istituto nel corso del 2019 e all’inizio del 2020. Gli estratti conto che mensilmente consegnava alla segretaria dell'istituto per verificare i pagamenti delle quote degli studenti si sono rivelati tutti manomessi. Giust aveva confessato a Feltrin che quei soldi gli servivano per curarsi da una grave malattia. Verità o solo una scusa? Sarà la Giustizia a chiarirlo. Per ora però l'istituto, da oltre cinquant'anni impegnato nella promozione della cultura musicale a Conegliano, rischia di avere grandissime difficoltà ad affrontare il prossimo anno scolastico ormai alle porte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento