rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità San Pietro di Feletto

Addio a Italo Zoratto, capo ultras della Spes Volley Conegliano

Aveva 84 anni, fatale un arresto cardiaco nella sua abitazione di Bagnolo. Per anni si è battuto in difesa dell'ambiente e delle colline della Marca, lascia la moglie Annalisa e tre figlie. Sabato i funerali

Mercoledì pomeriggio, 25 gennaio, è mancato all'affetto dei suoi cari Italo Zoratto, 84 anni. In molti lo hanno conosciuto per il tifo che durante le partite della Spes Volley Conegliano, di cui è stato capo ultras e tifoso inossidabile sugli spalti della Zoppas Arena.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", Zoratto è mancato per un arresto cardiaco nella sua casa di Bagnolo, a San Pietro di Feletto. In passato aveva già avuto problemi di salute legati al cuore e all'età. Cordiale con tutti e sempre pronto ad aiutare le persone in difficoltà, faceva amicizia ovunque andasse ed era benvoluto da moltissime persone. Fatto a modo suo, aveva un animo buono e semplice. Lascia un grande vuoto, come testimoniano le decine di messaggi che in queste ore sono stati pubblicati sui canali social della Spes Volley Conegliano. «Mi mancherai Italo e spero che lassù tu ritrovi i tanti amici che ti hanno preceduto e spero non faccia il rompiballe come ti chiamava affettuosamente il tuo grande amico Zamparini» le parole della moglie Annalisa Strametto.

italo-zoratto-2

«Se n'è andato un altro grande tifoso del Volley, ha seguito la grande crescita delle Pantere Spes dalle serie minori fino alla A1, con lo scettro su una mano e l'immancabile megafono sull'altra ci ha fatto divertire» si legge in un altro messaggio. Per anni insieme alla moglie Annalisa, Italo ha gestito il bar della palestra in via Lourdes facendo da nonno a tutte le ragazzine del settore giovanile. Negli Anni '90 aveva gestito anche l'edicola Cartomania in Viale Veneto. Oltre alla pallavolo la sua grande passione era l'ambiente e la tutela di quelle che, negli ultimi anni, sono diventate le colline patrimonio Unesco di Conegliano e Valdobbiadene. L'ultimo saluto a Italo sarà celebrato domani, sabato 28 gennaio, nella chiesa parrocchiale della sua Bagnolo alle ore 15. A piangerlo, oltre alla moglie Annalisa, le figlie Barbara, Mariarosa e Marta, unite a Barbara, Valeria, amici e parenti tutti. Dopo il funerale la salma di Italo Zoratto sarà cremata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Italo Zoratto, capo ultras della Spes Volley Conegliano

TrevisoToday è in caricamento