Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Addio a Ivano Borsoi, atletica trevigiana in lutto

Ex presidente Fidal, aveva 75 anni. Lascia moglie e un figlio: pioniere dell'atletica, era stato colpito a 50 anni da un'emorragia cerebrale, mentre lo scorso ottobre aveva avuto un ictus. Giovedì 27 gennaio il funerale

Domenica 23 gennaio è venuto a mancare Ivano Borsoi, imprenditore ed ex presidente Fidal. Aveva 75 anni ed ha lasciato un segno davvero molto importante nel panorama sportivo trevigiano.

Con la sua passione, la sua competenza e la sua visione ha fatto sì che Treviso diventasse un punto di riferimento nel panorama dell’atletica italiana. È stato fra i primissimi dirigenti a parlare di inclusione e a credere nei grandi eventi sportivi come mezzi per lanciare messaggi e diffondere valori, soprattutto fra i giovani. Pioniere dell'atletica, era stato colpito a 50 anni da un'emorragia cerebrale, mentre lo scorso ottobre aveva avuto un ictus. Negli ultimi giorni le sue condizioni di salute si sono aggravate in maniera irreversibile, portandolo al decesso.

«Treviso perde una figura di spicco, un uomo e un imprenditore straordinario, sempre presente e capace di abbattere barriere con la sua tenacia e la sua voglia di guardare lontano - il commento del sindaco di Treviso, Mario Conte - Borsoi è stato e sarà sempre un esempio per tutti coloro che ricoprono ruoli dirigenziali nelle istituzioni e nelle società sportive. Porgo le più sentite condoglianze alla famiglia». Borsoi lascia la moglie Carla, il figlio Massimo e i nipoti Matteo e Andrea. Il funerale sarà celebrato giovedì 27 gennaio alle ore 14.45 in Duomo a Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Ivano Borsoi, atletica trevigiana in lutto
TrevisoToday è in caricamento