menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sogno del diploma e la passione per lo sport: Klisman è morto a soli 19 anni

Il tragico incidente in cui ha perso la vita Klisman Gjini ha lasciato sconvolti i suoi familiari a Zero Branco e i tanti parenti residenti in Albania. Si sarebbe diplomato a luglio

La tragica notizia della scomparsa di Klisman Gjini a soli 19 anni ha lasciato letteralmente sconvolte due comunità: quella della famiglia residente ormai da molti anni a Zero Branco e quella, ancor più numerosa, dei suoi parenti rimasti in Albania.

Due mondi accomunati dall'amore per un ragazzo venuto a mancare decisamente troppo presto. Domenica mattina, all'alba, la sua auto è finita fuori strada in uno spaventoso incidente stradale avvenuto nella frazione di Merlengo. Il giovane alla guida è morto sul colpo mentre stava rincasando al termine di una normale serata trascorsa in compagnia degli amici di sempre. Studente dell'istituto Palladio di Treviso, Klisman stava per portare a termine gli studi superiori. A luglio avrebbe preso il diploma e, nei suoi piani, aveva già in mente di iniziare subito a lavorare per poter aiutare i genitori a cui voleva un gran bene. La famiglia di Klisman si era trasferita in provincia di Treviso dalla città albanese di Scutari. Grandi lavoratori, avevano ottenuto tutti la cittadinanza italiana e in pochi anni erano riusciti a integrarsi benissimo con la comunità di Zero Branco. Klisman era il loro giovane orgoglio: simpatico, sempre disponibile e con una grande passione per lo sport. Negli ultimi anni aveva praticato anche le arti marziali, una disciplina in cui si era distinto all'interno della società Auxe Kick Boxing di Zero Branco e Ponzano. Nelle scorse ore sono stati davvero tantissimi i conoscenti che hanno suonato al campanello della famiglia Gjini per portare il loro messaggio di vicinanza ai familiari del giovane. La data dei funerali non è ancora stata resa nota, in attesa del nulla osta dell'autorità giudiziaria. Per ora resta il lutto di un'altra giovane vita spezzata troppo presto dall'ennesimo incidente mortale sulle strade della Marca. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento