menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente della Provincia, Stefano Marcon

Il presidente della Provincia, Stefano Marcon

Viabilità, cinque milioni di euro dalla Provincia ai Comuni della Marca

Il bando prevede 2,5 milioni di euro per il 2021 e 2,5 milioni di euro per il 2022, con i quali la Provincia co-finanzierà interventi sulle strade fino ad un massimo di 250mila euro a Comune

Firmato dal presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, il decreto che approva il nuovo bando per l'assegnazione di contributi, nel 2021 e 2022, ai Comuni della Marca che dovranno realizzare interventi di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza, riqualificazione della rete viaria e opere connesse. Il bando prevede 2,5 milioni di euro per il 2021 e 2,5 milioni di euro per il 2022, fondi con i quali la Provincia co-finanzierà interventi sulle strade fino a un massimo di 250mila euro, con singoli protocolli e accordi tra l'ente e i Comuni della Marca che avranno presentato progetti, poi approvati.

Gli interventi potranno riguardare: sistemazione di incroci pericolosi (rotatore, semafori, allargamenti), realizzazione di percorsi protetti (marciapiedi o piste ciclopedonali), attraversamenti pedonali, manutenzione generica. I Comuni dovranno presentare richiesta per i propri progetti entro il 30 aprile 2021. «Se prosegue il nostro impegno nell’edilizia scolastica, altrettanto facciamo nell’altra nostra funzione fondamentale: le strade. Ecco allora un nuovo bando dedicato ai Comuni trevigiani, coi quali la Provincia andrà a co-finanziare interventi e opere di viabilità, il tutto con l’obiettivo di rendere sempre più sicure le strade provinciali - spiega Stefano Marcon, presidente della Provincia - si tratta di 2 milione e 500mila euro per il 2021 e altrettanti per il 2022, in totale 5 milioni di euro che la Provincia di Treviso mette a disposizione delle amministrazioni che presenteranno progetti. In questo momento storico è fondamentale continuare a sostenere i Comuni nella loro instancabile opera di miglioramento del territorio e della qualità della vita dei propri cittadini, così come supportare lavori pubblici che saranno una boccata d’ossigeno dopo la pandemia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento