rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Conegliano

«Tanti auguri, sudicio sudista»: cartolina minatoria al primario di Urologia

Salvatore Valerio, primario di Urologia all'ospedale di Conegliano, ha ricevuto una cartolina minatoria recapitata in ospedale e firmata dal sedicente Salvatore Riina jr

Preoccupa e fa discutere la cartolina recapitata nei giorni scorsi all'ospedale di Conegliano, indirizzata a Salvatore Valerio, primario di origini calabresi preso di mira proprio per il fatto di essere originario del sud Italia.

«Tanti auguri, sudicio sudista» recita la scritta sul retro della cartolina con una foto di Venezia. La firma, se possibile, è ancora più inquietante: in fondo al messaggio compare infatti il nome di Salvatore Riina Jr. In un primo momento il primario cinquantanovenne, a capo del reparto di Urologia, ha ironizzato sull'accaduto con un post pubblicato sul suo profilo Facebook in cui ringraziava scherzosamente per gli auguri. Difficile capire chi sia il responsabile di un gesto tanto meschino. In passato Valerio ha confessato di essere già stato preso di mira per le sue origini meridionali ma un messaggio così esplicito non gli era ancora mai arrivato. Unanime la solidarietà da parte dei suoi colleghi e del direttore dell'Ulss 2 Francesco Benazzi che ha invitato il primario a sporgere denuncia contro ignoti. Nato a Crotone e laureatosi a Bologna, Valerio è da tempo un vero e proprio punto di riferimento per l'ospedale di Conegliano, apprezzato per il suo lavoro sia dai pazienti che dai colleghi. Proprio per questo risalire all'autore della cartolina sarà molto difficile. Il primario ha annunciato che, se dovessero arrivare altri messaggi simili in futuro, non esiterà ad affidarsi alle forze dell'ordine per risolvere la vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Tanti auguri, sudicio sudista»: cartolina minatoria al primario di Urologia

TrevisoToday è in caricamento