rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Centro / Via Carlo Alberto

Liceo artistico di Treviso: la Provincia avvia l'iter per ottenere le ex Poste

Mercoledì 29 settembre sottoscritto il verbale di consegna temporanea dell’immobile per effettuare sopralluoghi e rilievi tecnici finalizzati all'ampiamento dell'attuale sede nel cuore della città

Mercoledì 29 settembre la Provincia di Treviso ha deliberato in consiglio provinciale di sottoscrivere un verbale di consegna temporanea delle “Ex Poste” di Treviso in via Carlo Alberto.

L’operazione servirà per effettuare sopralluoghi e rilievi tecnici in funzione di avviare l’iter per ottenere l’immobile e realizzarvi nuovi spazi per il Liceo Artistico di Treviso, scuola che si trova in un edificio storico esattamente adiacente all’edificio “Ex Poste”. L’obiettivo finale è quello di ampliare il liceo che vede un considerevole aumento delle iscrizioni oltre che necessità di aule per garantire il distanziamento e le disposizioni anti covid-19. La Provincia inoltre ha proposto al Demanio uno scambio con l’alloggio del Comando dei carabinieri di Treviso, attualmente di sua proprietà, in via Bailo, per il quale sarà effettuata una perizia di stima e che sarà inserito nel “Piano Triennale delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari 2021-2023”. Il liceo artistico di Treviso è ospitato in alcuni edifici storici tra via Carlo Alberto e via Santa Caterina. L’emergenza Covid e l’aumento delle iscrizioni hanno sollevato la questione della necessità di nuovi spazi. La Provincia ha dunque avviato una trattativa col Demanio per l’ottenimento delle “Ex Poste”, adiacenti all’attuale sede del liceo, proponendo anche uno scambio con l’edificio “Alloggio del Comando dei Carabinieri” che si trova in via Bailo, trovando l’interesse dell’Agenzia del Demanio. La Provincia effettuerà dunque tutti i sopralluoghi necessari per poi definire, una volta concluso l’iter, i necessari investimenti per trasformarlo in scuola moderna, seguendo anche le disposizioni della Sovrintendenza data la caratteristica storica dell’edificio. Si risolverà così un’altra problematica relativa agli spazi scolastici nel capoluogo.

consiglio-5

«Dopo aver realizzato in due mesi una nuova sede al “Besta” in Ghirada, dopo aver trovato nuove aule per il Liceo Scientifico “Da Vinci”, dopo aver effettuato altri interventi in tutte le scuole del capoluogo, tra i quali lo stanziamento per il rifacimento dei serramenti del Besta e del Liceo Artistico, oggi a Treviso diamo avvio all’iter per risolvere un’altra grande problematica di spazi, proprio nello stesso Istituto d’arte - spiega Stefano Marcon, presidente della Provincia - non posso che ringraziare l’Agenzia del Demanio per la disponibilità dimostrata e il costante dialogo che ci ha permesso di giungere a questo primo passo, propedeutico all’accordo per la realizzazione della nuova ala dell’Artistico. Ancora una volta la Provincia è in prima fila per le scuole superiori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo artistico di Treviso: la Provincia avvia l'iter per ottenere le ex Poste

TrevisoToday è in caricamento