Morta nel sonno a 18 anni: aperto un fascicolo per omicidio colposo

Venerdì mattina, 31 gennaio, l'autopsia sul corpo di Lisa Collazuol, la 18enne iscritta al liceo Flaminio di Vittorio Veneto. Famiglia e magistratura di Belluno vogliono vederci chiaro

Lisa Collazuol (Foto tratta da Facebook)

E' attesa per le ore 11.30 di stamattina, venerdì 31 gennaio, l'autopsia sul corpo di Lisa Collazuol la studentessa 18enne iscritta al liceo Flaminio di Vittorio Veneto, trovata senza vita dai genitori nella mattinata di mercoledì 29 gennaio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", il sostituto procuratore della Repubblica a Belluno, dopo aver disposto l'esame autoptico, ha chiesto anche l'acquisizione delle cartelle cliniche della ragazza che, fino al giorno del decesso sembrava godere di ottima salute. Lisa gicava nell'Alpago Rugby e le visite mediche a cui si era sempre sottoposta non avevano mai portato alla luce anomalie che potessero mettere in guardia i familiari sulla tragedia avvenuta mercoledì scorso. Il compito dell'autopsia sarà quello di provare a svelare le esatte cause del decesso, verificando un'eventuale responsabilità da parte dei medici che avevano operato la ragazza solo una settimana prima del decesso. Dopo una breve convalescenza, infatti, la giovane sarebbe dovuta tornare a scuola proprio mercoledì mattina. Al momento è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti. Nessuna persona è stata iscritta nel registro degli indagati ma gli esiti dell'autopsia potrebbero dare nuove risposte a questa tragica vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Diocesi di Treviso, nominati i nuovi sacerdoti della provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento