“Lo spreco è un’eresia?”: online la mostra “Risposte artistiche in dispensa”

L'esposizione è centrata sullo spreco di tempo, di talenti, di occasioni e di cibo

Uno scorcio della mostra

E'  già online la mostra "Risposte artistiche in dispensa" nata dalla collaborazione tra l’associazione artistica “La grecale” di Volpago del Montello e “Amici della solidarietà” di Montebelluna insieme a Combinazioni Festival e con il patrocinio del Comune di Montebelluna. Un’iniziativa artistica che ha trovato posto all’interno dell’emporio solidale "La Dispensa" ospitato a Sant’Andrea di Montebelluna. Un luogo che, non solo ospita le eccedenze che garantiscono aiuti alimentari per 1000 tonnellate all’anno a oltre 25.000 persone della regione, ma si pone anche come spazio culturale. Pensata inizialmente per essere fruibile sia fisicamente all’interno dell’empio, che in modo virtuale, a causa delle recenti disposizioni e limitazioni connesse con l’emergenza sanitaria, la mostra potrà essere goduta attraverso il video online nel sito appositamente realizzato che ripercorre le opere realizzate dagli artisti e con alcune interviste attorno al quesito “Lo spreco è un’eresia?”.

Interviene Sara Mascarin, presidente dell’associazione Amici della Solidarietà: «La nostra domanda è stata rivolta anche agli artisti de "La Grecale" e da qui è partita l’idea di realizzare una mostra centrata sullo spreco di tempo, di talenti, di occasioni, di cibo e che vede anche la sinergia con l’associazione Combinazioni. In tempi “covidiani” abbiamo ancor più bisogno di legami e di orizzonti sconfinati: muoversi e operare in sicurezza significa trovare nuovi codici e nuove forme di comunicazione, come la mostra online. Sono certa che anche l’arte da remoto accenderà emozioni ed allestire e disallestire in pochi giorni non è stato uno spreco di energie, ma una risposta contemporanea alla gravità della pandemia. Ancora più energici ci troverete da remoto per ammirare il bello di opere esposte tra bancali in un contesto inusuale».

Conclude l’assessore alla cultura, Debora Varaschin: «Contaminazioni tra arte e solidarietà, questo rappresenta la mostra all'interno dell'Emporio Solidale, realtà di eccellenza nel nostro territorio per il recupero e la successiva distribuzione a chi ne ha bisogno, di eccedenze alimentari. La domanda che è proposta come titolo della mostra "Lo spreco è un'eresia?" intende stimolare riflessioni su quanto poco conosciamo il mondo intorno a noi, in termini di necessità primarie non soddisfatte per una grande fetta di popolazione anche nel nostro territorio. Domande che non dovrebbero essere poste perché, in un mondo civile, culturalmente preparato, non dovrebbero più sussistere fasce di popolazione che non riescono a procurarsi il cibo per la propria sopravvivenza. L’auspicio è che questa pandemia, nella sua tragicità, ponga all'attenzione di tutti problemi che sono evidenti non solo in paesi lontani, ma anche nei nostri territori e che per un futuro degno di una civiltà come la nostra, si possa rielaborare un pensiero che non sia solo quello dell'assistenza, ma di una pianificazione e progettazione per rendere tutti in grado autonomamente di poter avere i beni di prima necessità».

Banner-8

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

  • Assembramenti da happy hour in piazza Giorgione: «Sembrava di essere a Jesolo»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento