menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede della Provincia di Treviso

La sede della Provincia di Treviso

Lotta alle mafie: «Gli anticorpi ci sono ma nella Marca l’attenzione va tenuta alta»

Il presidente degli Artigiani Alfonso Lorenzetto invita gli imprenditori a essere «sentinelle di legalità» e a utilizzare gli strumenti che favoriscono l’accesso al credito come i confidi

«Gli imprenditori scelgano di essere sentinelle di legalità a difesa di un’economia sana e a prevenzione delle infiltrazioni mafiose nel nostro territorio».

L’appello arriva da Alfonso Lorenzetto, presidente di Cna di Treviso, convinto che il sistema produttivo della Marca Trevigiana sia per la quasi totalità ancora sano ma che, come conferma la cronaca, il contagio è già avvenuto e il rischio infezione c’è anche qui da noi, come già da anni avverte l’Associazione degli Artigiani. «Gli anticorpi nella nostra provincia ci sono perché è un territorio in cui istituzioni, servizi pubblici, corpi intermedi, mondo del volontariato dialogano costantemente tra di loro facendo rete  – continua Lorenzetto –. Tuttavia è innegabile che la lunga crisi economica e le perduranti difficoltà nell’accedere al credito abbiano reso più fragile la nostra economia e più forte la tentazione per le imprese di usare canali non legali, specie quando le banche, da un giorno all’altro, chiedono il rientro dei fidi. È tuttavia una soluzione che non porta lontano: affossa le imprese che si lasciano tentare dall’illegalità e indebolisce tutto il sistema inoculando i germi mafiosi. Un territorio infiltrato dalla criminalità organizzata perde in competitività, in sicurezza lavorativa e sociale, in democrazia e partecipazione, e dunque in benessere e libertà personale e collettiva. Un danno assolutamente da evitare». È importante che gli imprenditori che sono in difficoltà utilizzino tutti gli strumenti che favoriscono l’accesso al credito come ad esempio i confidi che gestiscono anche i fondi antiusura. Un contributo per la promozione della legalità e della cittadinanza attiva verrà anche da “Legalitarmente. Istituzioni a confronto”, il ciclo di incontri promosso dall'ufficio scolastico in sinergia con la Prefettura di Treviso che si terrà all'auditorium San Artemio (via Cal di Breda 116) il 29 ottobre, 12 e 26 novembre dalle 9.45 alle 12.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento