Attualità

Lotteria Italia: a Treviso venduti 37.940 biglietti, dato in calo del 26,4%

Quest'anno per la Marca bottino magro vista la vincita di "soli" 50 mila euro a San Vendemiano (premio di seconda categoria) e di 25 mila euro a Treviso (terza categoria)

Un biglietto della Lotteria

La fortuna, si sa, ha i suoi riti. Se ieri era la giornata della grande attesa e della diretta per assistere all'estrazione dei biglietti della lotteria Italia, oggi è  il giorno di controllare l'elenco completo dei biglietti della lotteria Italia estratti. Giornale alla mano (un tempo), sito internet davanti (oggi), con il biglietto al proprio fianco è tempo di controllare se si è vinto uno dei premi in palio. Quest'anno per la Marca bottino magro vista la vincita di "soli" 50 mila euro a San Vendemiano (premio di seconda categoria) e di 25 mila euro a Treviso (premio di terza categoria).

Inoltre, per la prima volta dal 2006 tra i primi cinque premi non c'è una grande città. La Befana ha difatti baciato la provincia italiana: il primo premio è andato a Pesaro, mentre il secondo in provincia di Palermo. L'estrazione delle matrici vincenti si è svolta presso la sala dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli di piazza Mastai, a Roma, alla presenza della Guardia di Finanza e dei rappresentanti di categoria dei consumatori. Gli abbinamenti durante la trasmissione i Soliti Ignoti di RaiUno. 

In Veneto venduti 294 mila biglietti (-32,1%)

Si attestano a 294.820 i biglietti venduti in Veneto per la Lotteria Italia: un dato in calo del 32,1% rispetto alla passata edizione, quando i biglietti staccati furono 434.400. Verona, riporta Agipronews, si conferma la provincia in cui si è giocato di più, con 75.980 biglietti staccati, con un calo comunque rilevante (-39,2%). Padova fa meglio di Venezia e si piazza in seconda posizione, con 58.460 tagliandi (-32,3%), mentre il capoluogo si ferma a 56.840 (-33,1%). Decremento oltre il 30% anche a Rovigo (13.920, -33%), mentre è più contenuto il calo di Treviso (37.940, -26,4%), Vicenza (42.660, -21,4%) e Belluno (9.020, -21,6%).

I biglietti vincenti di prima categoria 

Nella prima fascia  confermato solo il primo da 5 milioni, mentre sono stati ritoccati al ribasso il secondo premio (da 2,5 a 2 milioni di euro) e il terzo (da 1,5 milioni a un milione). Dimezzati invece il quarto premio, da un milione a 500mila euro, e il quinto premio, che quest’anno vale 250mila euro. Più bassi anche i premi di seconda categoria, passati da 100.000 a 50.000. Cinquemila euro in più per la terza categoria, ma con 20 premiati in meno rispetto allo scorso anno. 

Lotteria Italia 2020-2021, effetto covid sulle vendite

C'è stato l'effetto Covid sulle vendite, pesantemente in calo rispetto all'anno precedente, con ricadute anche sui premi messi in palio. Sono circa 4,6 milioni i biglietti venduti in questa edizione con una raccolta di 23 milioni di euro. Il dato di vendita reso noto dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è in calo del 31% rispetto all’edizione precedente. Nella scorsa edizione erano stati venduti 6,7 milioni di tagliandi. Il Lazio si conferma, ancora una volta, la regione in cui è stato venduto il maggior numero di biglietti: in quest’edizione sono 837mila, il -36,8% rispetto allo scorso anno, quando i tagliandi staccati furono 1,3 milioni.

Dopo Roma, Milano. Il capoluogo lombardo, rileva Agipronews, è stabile al secondo posto con circa 319mila tagliandi (-41,4%) e Napoli è ancora terza con 202mila biglietti, in calo del 33,6%. Seguono, poi, Torino (188.520, -16,8%), Bologna (126.650, -44,9%) e Firenze con 93.980 biglietti (-39,8%). Nella Top 10 delle province con il maggior numero di biglietti venduti anche Salerno, con 82mila tagliandi staccati (-37,6%) e Brescia (79mila tagliandi, -35,5%), davanti a Verona (75.980, -39,2%) e Frosinone (70.300, -50,7%). Le regioni che hanno registrato meno perdite sono state la Sardegna (con il -10%) e il Friuli (-17%), rispetto ad una media nazionale del -32%.

Lotteria Italia: biglietti online, boom di vendite

L'emergenza Coronavirus, che ha rallentato la vendita attraverso la rete fisica, ha fatto viceversa crescere notevolmente le vendite online, che hanno superato i 105 mila biglietti, il +803% rispetto agli 11 mila biglietti venduti online nella scorsa edizione. In questa edizione sono 105.737, circa 94mila in più rispetto allo scorso anno, che segnò il debutto del tagliando virtuale. Le limitazioni agli spostamenti e le restrizioni ai punti vendita hanno spinto una parte dei giocatori ad abbandonare il biglietto cartaceo: si tratta ancora di una piccola fetta (il 2%) rispetto al totale di 4,6 milioni di tagliandi staccati, ma è l’unico dato in controtendenza in un’edizione che ha fatto segnare un calo delle vendite di oltre il 31%. E’ stato possibile acquistare i biglietti digitali della Lotteria Italia 2020, dal 14 settembre 2020 e fino al 3 gennaio 2021, attraverso l’apposita area dedicata presente sul sito, www.lotteria-italia.it.

Come incassare le vincite

Il biglietti vincenti - ricorda l'agenzia Agimeg - devono essere presentati integri ed in originale - sono quindi escluse copie di ogni tipo anche se autenticate - presso uno sportello di Banca Intesa Sanpaolo oppure presso l'Ufficio Premi di “Lotterie Nazionali s.r.l.” - viale del Campo Boario, 56/D - 00153 Roma. Il biglietto può anche essere spedito al suddetto Ufficio, a mezzo di raccomandata A/R, indicando le generalità, l'indirizzo del richiedente e la modalità di pagamento richiesta (assegno circolare, bonifico bancario o postale). In caso di biglietto acquistato online, la richiesta di pagamento deve essere effettuata esclusivamente dal titolare del conto gioco, tramite il quale è stato acquistato il biglietto. I premi devono essere richiesti entro il 180° giorno successivo a quello della pubblicazione nella G.U. del bollettino ufficiale dell'estrazione.

"La Lotteria Italia si è difesa in questo anno difficile. I cittadini hanno dato fiducia a questo gioco, che accompagna la nostra Repubblica dalla sua nascita. In questa edizione abbiamo operato nel solco della tradizione, con 5 super premi da 5 milioni, 2 milioni, 1 milione, 500 mila e 250 mila euro. Avremo poi 120 premi da 50 mila euro e non dimentichiamo che da ottobre ci sono stati premi fino a 20 mila euro, oltre 70 famiglie sono state aiutate in un momento così difficile". Lo ha detto il direttore generale di ADM, Marcello Minenna, come riferisce l'agenzia Agimeg, in attesa dell'estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria Italia 2020.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotteria Italia: a Treviso venduti 37.940 biglietti, dato in calo del 26,4%

TrevisoToday è in caricamento