menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Gasparin (Foto tratta da Facebook)

Luca Gasparin (Foto tratta da Facebook)

Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

Luca Gasparin ha perso la vita nel cantiere dell'area di sosta Fratta Nord, lungo l'A4, lunedì 24 febbraio poco dopo mezzogiorno. Originario di Morgano lascia la moglie e due figli piccoli

Era da poco passato mezzogiorno quando Luca Gasparin, 31enne residente a Morgano, si è accasciato a terra nell'area di servizio Fratta Nord lungo l'autostrada A4 che collega Venezia a Trieste nella giornata di ieri, lunedì 24 febbraio.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" Gasparin era in un momento di pausa dal lavoro in cantiere quando il malore improvviso l'ha stroncato davanti agli occhi increduli di un collega. Immediata la chiamata ai soccorsi. Sul posto si sono precipitati l'ambulanza del Suem 118 da Latisana e la Polstrada di Palmanova. Nonostante i numerosi tentativi per rianimarlo, per il 31enne non c'è stato nulla da fare. La notizia ha lasciato senza parole il Comune di Morgano dove Gasparin viveva con la moglie Gioia e i loro due bambini: il più grande di 2 anni, il secondo di soli 9 mesi. Cordoglio anche a Badoere dove vive la sorella minore di Luca, Giorgia. Operaio di professione, da diversi giorni era al lavoro nel cantiere dell'area di servizio per sistemare il distributore lungo l'A4. Chi lo conosceva bene racconta che il 31enne, in passato, aveva sofferto di problemi cardiaci ma nessuno avrebbe potuto pensare a una tragedia simile. La data dei funerali verrà fissata nei prossimi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento