rotate-mobile
Attualità

Coronavirus, tre milioni di euro donati dal gruppo De Longhi

Lo ha annunciato il Governatore Zaia. Due milioni di euro saranno destinati alla Regione Veneto. Un milione all'associazione Per mio figlio. Possibili aiuti alle famiglie con figli disabili

Non si ferma la grande catena di solidarietà veneta per fronteggiare l'emergenza legata al Coronavirus. Alle 12.30 di oggi, mercoledì 25 marzo, il Governatore Luca Zaia ha tenuto il suo consueto punto stampa per aggiornare i cittadini sui dati relativi alla diffusione del virus in Veneto.

Tra le novità più importanti segnalate dal Governatore c'è senza dubbio la possibilità di valutare misure speciali per le famiglie con bambini disabili. A Treviso, sindaco e Prefetto avevano già stabilito che per queste famiglie non valeva l'obbligo dei 200 metri per gli spostamenti da casa viste le esigenze di far muovere i figli. Nelle prossime ore il provvedimento potrebbe essere esteso a tutta la Regione. L'altra buona notizia arriva dalla solidarietà veneta. Sono stati superati ampiamente gli 8 milioni di euro di donazioni. A queste, commenta Zaia, si aggiungeranno presto i tre milioni di euro donati dal gruppo trevigiano De Longhi a sostegno dell'emergenza. Di questi tre milioni di euro 2 saranno donati al conto della Regione Veneto mentre un milione servirà ad aiutare la raccolta fondi dell'associazione Per mio figlio. Un gesto di grande solidarietà che va a unirsi alle altre importanti donazioni fatte da molti altri imprenditori veneti ringraziati da Zaia durante la conferenza odierna. Resta tragico il bollettino aggiornato a mercoledì mattina dei casi confermati in Veneto. 17.159 persone sono in isolamento, 1723 sono i ricoverati negli ospedali veneti di cui 318 in terapia intensiva, intubati. Le persone dimesse sono 439 ma il numero dei decessi è salito, solo in Veneto, a 258. «Non abbassiamo la guardia e restiamo a casa» l'appello del Governatore.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, tre milioni di euro donati dal gruppo De Longhi

TrevisoToday è in caricamento