rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità Oderzo

Oderzo piange Luigi Gardin: attivista ed ex consigliere comunale

Originario di Mogliano, si era trasferito a Oderzo dopo il matrimonio: aveva 86 anni. Ex vicepresidente della casa di riposo "Simonetti", lascia moglie e due figli. Mercoledì i funerali

Una vita dedicata all'impegno politico e al sociale: Luigi Gardin è mancato all'affetto dei suoi cari nella giornata di domenica 11 aprile. Originario di Mogliano Veneto, nei primi Anni '70 si era trasferito a Oderzo dopo il matrimonio diventando una delle personalità più note nella zona dell'Opitergino.

Impiegato dell'azienda telefonica Sip fino alla pensione, Gardin è stato vicepresidente della casa di riposo "Simonetti" di Oderzo, consigliere comunale di minoranza con il Partito Repubblicano e membro del consiglio tributario della fondazione "Oderzo Cultura". All'amore per la politica e per l'attivismo nel sociale, Gardin ha affiancato le sue passioni per l'astronomia, la Storia e l'aviazione. Appassionato lettore, lascia un ricordo vivo e pieno di stima in molti opitergini che l'avevano conosciuto. I funerali saranno celebrati domani, mercoledì 14 aprile, alle ore 15 nel Duomo di Oderzo. Gardin lascia l'amata moglie Donella, i figli Federica e Nicola e due nipoti oltre a decine di amici e conoscenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oderzo piange Luigi Gardin: attivista ed ex consigliere comunale

TrevisoToday è in caricamento