Auto del vicesindaco nel mirino dei vandali: sfondato il lunotto posteriore

La denuncia di Alessandro Pettenò, vicesindaco di Susegana. Il fatto è avvenuto in via Redipuglia a Ponte della Priula. Responsabili a piede libero, solidarietà dalle istituzioni

Il vetro rotto e la denuncia del vicesindaco (Credits: Alessandro Pettenò via Facebook)

«Sono veramente amareggiato: per quanto banale possa sembrare la cosa, in un momento complesso come quello attuale, continua a rimbalzare dentro la mia testa una sola domanda: perché?»

A parlare è il vicesindaco di Susegana, Alessandro Pettenò che, nella notte tra domenica 1 e lunedì 2 novembre, ha avuto una sorpresa a dir poco spiacevole. Ignoti hanno preso di mira la sua auto e, dopo aver danneggiano il cristallo anteriore, hanno sfondato il lunotto posteriore della sua Citroen grigio metallizzato, parcheggiata in via Redipuglia a Ponte della Priula. In paese sono in molti a sapere che quella macchina appartiene al vicesindaco che la usa per ritirare la merce delle collette alimentari o compiere altre attività per il Comune di Susegana. Pettenò ha subito denunciato la bravata ai carabinieri di Susegana, l'ipotesi del gesto intimidatorio sembra da scartare per il momento. I responsabili, nel frattempo, restano a piede libero. Decine i messaggi di solidarietà ricevuti in queste ore dal mondo delle istituzioni locali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento