menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Derio Guidolin (Credits: Onoranze funebri San Liberale)

Derio Guidolin (Credits: Onoranze funebri San Liberale)

Malattia incurabile, sindacalista trevigiano muore a 64 anni

Derio Guidolin è mancato all'affetto dei suoi cari mercoledì 10 giugno. Segretario della lega Spi Cgil a Riese Pio X, lascia la moglie Paola e il figlio Luca. Venerdì i funerali

La Spi Cgil di Treviso è in lutto per la scomparsa di Derio Guidolin, anima del sindacato trevigiano. Segretario della lega intercomunale di Riese Pio X, aveva lavorato all'ex Fervet di Castelfranco Veneto, dove aveva lavorato seguendo le orme paterne. Aveva 64 anni.

Guidolin è stato per anni una figura di riferimento del sindacato, cercando di dare sempre sostegno ai colleghi lavoratori. Un anno fa gli era stata diagnosticata una grave malattia ma, fino a poche settimane fa, aveva continuato a fare volontariato aiutando i pensionati della Cgil. Due settimane fa le sue condizioni di salute sono peggiorate all'improvviso, portandolo al decesso nella giornata di mercoledì 10 giugno, in ospedale a Castelfranco Veneto. Lo piangono l'amata moglie Paola e il figlio Luca. «Compagno di grande umiltà, sempre pronto a pacificare gli animi e dialogare con tutti. Una grande perdita» è uno tra i tanti messaggi che gli sono stati dedicati in Rete e sui social dopo la sua scomparsa.

«Una persona di grande umanità, attivo e presente nell’azione sindacale di fabbrica e nel territorio, prima come delegato della FIOM CGIL alla Fervet di Castelfranco poi nelle fila del Sindacato dei Pensionati. La capacità di ascolto era una sua dote impareggiabile, sinonimo di intelligenza e impegno civile». Paolino Barbiero, segretario generale dello SPI CGIL di Treviso, ricorda così Derio Guidolin, scomparso nel pomeriggio di ieri, mercoledì 10 giugno all’età di 64 anni, a seguito della malattia diagnosticata nel luglio scorso. «Veniva da una famiglia che ai valori democratici e all’impegno sindacale ha dato molto. Il padre Sisto Guidolin, conosciuto da tutti come “Repubblica”, pietra miliare del Sindacato alla Fervet di Castelfranco, che negli anni del secondo conflitto mondiale svolse da operaio un ruolo importante di resistenza. Proprio dal padre - continua Paolino Barbiero - Derio ha ereditato quella volontà di impegno di rappresentanza dei lavoratori per la FIOM CGIL per lunghi anni, per poi continuare, dopo il pensionamento, sempre con grande dedizione e indiscussa attitudine a valorizzare le relazioni umane e i rapporti sindacali, a farsi carico dei problemi e dei bisogni delle persone e della sua comunità, rivestendo anche il ruolo di segretario intercomunale SPI della zona di Riese Pio X. Un cittadino modello, un compagno, un amico, la cui scomparsa è per tutta la CGIL un grande dolore».

Derio Guidolin lascia la moglie Paola e il figlio Luca. A loro l’espressione di cordoglio di tutto il Sindacato. I funerali si svolgeranno domani, venerdì 12 giugno, alle ore 15 alla chiesa di Albaredo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento