rotate-mobile
Attualità Susegana

Malore mentre gioca a tennis, 65enne salvato in campo

Tragedia sfiorata nel pomeriggio di lunedì 7 marzo a Porcia: soccorso con il defibrillatore un 65enne residente a Susegana. Autopsia, invece, sul corpo di Matteo Chini, il 44enne morto sabato a Conegliano

Due tennisti colpiti da arresto cardiaco a distanza di pochi giorni: dopo la tragica morte di Matteo Chini, il 44enne trovato senza vita a Conegliano dopo essere rientrato venerdì sera da una partita giocata a Villorba, nel pomeriggio di lunedì 7 marzo il 65enne R.R., residente a Susegana, ha avuto un malore mentre stava giocando negli impianti dello "Sporting Porcia", in provincia di Pordenone.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", provvidenziale questa volta l'intervento del personale dell'impianto. In pochi minuti Michele ed Eric Martin, componenti dello staff, sono intervenuti con il defibrillatore e, seguendo al telefono le indicazioni di un'infermiera del Sores di Palmanova, sono riusciti a rianimare il 65enne. Pochi minuti più tardi sul posto è intervenuta l'ambulanza. Il 65enne, stabilizzato e intubato, è stato portato in ospedale a Pordenone. Sarebbe in gravi condizioni ma fuori pericolo di vita.

Non è andata altrettanto bene invece a Matteo Chini, il 44enne morto sabato scorso a Conegliano. Il corpo senza vita dell'uomo era stato trovato da una condomina nella mattinata di sabato ma il decesso sarebbe avvenuto già nella serata di venerdì. Per fare luce sul tragico decesso, i familiari hanno richiesto l'autopsia. La data dei funerali verrà quindi fissata solo dopo l'esito dell'esame.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore mentre gioca a tennis, 65enne salvato in campo

TrevisoToday è in caricamento