Emergenza maltempo, Cadoro dona 95mila euro alla regione Veneto

La somma è stata raccolta in sole tre settimane dai clienti dei 23 supermercati della catena alimentare veneziana presenti in Veneto, Friuli ed Emilia Romagna

Venerdì 28 Dicembre alle ore 17:50 presso il Municipio di San Vendemiano, Supermercati Cadoro ha consegnato nelle mani del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia un assegno del valore di  95.600,00 € da versare sul conto corrente che la Regione Veneto ha appositamente attivato per l’emergenza maltempo degli scorsi mesi. L’iniziativa benefica di Supermercati Cadoro ed alcuni  produttori veneti e friulani,  patrocinata dalle Regione Veneto, è iniziata lunedì 26 novembre e si è conclusa lunedì 17 dicembre con un risultato eccezionale. I clienti Cadoro in questi giorni si sono mobilitati e hanno acquistato le migliaia di prodotti contrassegnati con il simbolo del “CUORE”. Cadoro ha così potuto devolvere il 10% della spesa dei prodotti del cuore a favore delle comunità montane colpite dalla recente ondata di maltempo.

La somma è stata raccolta in sole tre settimane dai clienti dei 23 supermercati della catena alimentare veneziana presenti in Veneto, Friuli ed Emilia Romagna. «Vogliamo prima di tutto portare un messaggio di vicinanza e affetto alle persone che nel Veneto stanno soffrendo questa situazione - ha commentato Luca Bovolato, Direttore Generale di Supermercati Cadoro – e ringraziare di cuore i nostri Clienti, senza i quali non avremmo raggiunto questo risultato davvero eccezionale. È motivo di orgoglio ricordare che a quanto raccolto si è aggiunto anche il contributo spontaneo della colletta organizzata dai collaboratori di Cadoro. Tutti segnali che le nostre genti e il nostro territorio sono sempre attenti ed attivi verso queste iniziative. Ci auguriamo che la somma raccolta, frutto di una vera e propria maratona della generosità da parte dei  Clienti, sia di aiuto, nel suo piccolo, per ricostruire e ripartire. La consegniamo nelle mani del Presidente della Regione Veneto, che sappiamo la impiegherà nel modo più utile ed efficace per dare sostegno alle aree colpite».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento