menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo a Montebelluna: ad ora situazione sotto controllo

Gli interventi tra ieri ed oggi. La Protezione civile montebellunese in aiuto a Zenson di Piave

Sono più di 80 le persone che tra ieri ed oggi sono intervenute a Montebelluna per affrontare l’emergenza maltempo che, fortunatamente, ad ora, non ha registrato situazioni particolarmente gravi. Il primo atto era stato domenica 28 ottobre quando il sindaco, Marzio Favero, coadiuvato dal segretario comunale, Ivano Cescon, e dal dirigente del terzo settore, architetto Roberto Bonaventura, con la collaborazione di vario personale tecnico, cha attivato il Coc, il Centro operativo comunale. Sul campo i tecnici e gli operai comunali, la Protezione civile coordinata da Antonio Netto e la Polizia locale. Gli interventi, che si sono svolti in modo continuo da lunedì mattina a poche ore fa, hanno coinvolto anche i Vigili del fuoco ed i Carabinieri.

Un primo intervento si è reso necessario lunedì 29 ottobre intorno alle 8 con la chiusura della strada in via Gazie perché dove si sono sollevati un paio di pozzetti dell’acqua di irrigazione. Un altro importante intervento è stato compiuto nella serata quando, dalle ore 18.30 alle ore 20.00 si è verificata una debole tromba d’aria che ha coinvolto via Castellana, via Dominzoni, la zona di Mercato Vecchio, via Foresto, il viale della Stazione, la strada di via San Gaetano, la zona Caonada (dove si è danneggiato il telone tensostruttura di pattinaggio). Il forte vento ha provocato la caduta di diversi alberi, il danneggiamento di vari cavi Enel e Telecom e la caduta di tante ramaglie sul manto strade, sopratutto nella patte bassa di San Gaetano. Ciò ha comportato inevitabili disagi e rallentamenti di traffico. Gravi problemi di elettricità Enel si sono registrati nella zona di San Gaetano, in via Arsa e nella zona Montello: la corrente elettrica è stata ripristinata e tuttora in alcune zone gli operai del Comune stanno ripristinando i pali dell’illuminazione pubblica.

Inoltre, ii accordo con il Consorzio Piave, il canale lungo la strada di via Storta e via delle Alte, è stato quasi completamente chiuso. Nel corso delle due giornate la Protezione civile ha distribuito circa 750 sacchetti di sabbia anti-alluvione a varie famiglie che ne avevano necessità e varie metrature di nylon utili per creare delle roste per arginare acqua. Al momento la situazione è sotto controllo e non si segnalano situazioni di rischio a Montebelluna. A seguito disposizione del Centro coordinamento scorsi oggi pomeriggio abbiamo mandato fuori venti volontari della Protezione civile per aiutare il Comune di Zenson di Piave con sacchi e idrovore. Commenta il sindaco, Marzio Favero: «Ringrazio tutti i volontari della protezione civile, gli opera e i tecnici comunali per la disponibilità avuta e la tempestività dimostrata negli interventi per ripristinare una situazione normale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento