Manager dei musei, il Comune: «Rinuncia non dovuta allo stipendio»

Daniela Sogliani resterà a Palazzo Te a Mantova per ragioni di attaccamento alla città. Avrebbe percepito circa 2mila euro mensili più bonus e non 20mila euro lordi annui come diffuso da un quotidiano locale

In foto: Daniela Sogliani

Solo poche settimane fa c'era stato l'annuncio in pompa magna: Treviso aveva scelto la sua nuova manager pronta a gestire il patrimonio museale della città. Nelle scorse ore però è arrivata la doccia fredda: Daniela Sogliani resterà a Mantova per continuare il suo lavoro come curatrice di Palazzo Te.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso" le ragioni dell'addio sono state annunciate dalla Sogliani in persona attraverso una lettera al Comune di Treviso in cui la manager ha voluto ringraziare la giunta guidata dal sindaco Conte per l'accoglienza ricevuta. L'attaccamento alla città di Mantova però l'avrebbe convinta a rinunciare all'incarico nel capoluogo di Marca mettendo in difficoltà il Comune che ora dovrà scegliere un nuovo manager tra i due professionisti scartati nei giorni scorsi dalla terna finale. L'addio improvviso della Sogliani, dopo l'ufficialità dell'annuncio, hanno destato non pochi sospetti tra le malelingue che hanno voluto cercare le possibili ragioni nascoste dietro il rifiuto improvviso della manager. E' venuto così alla luce il fatto che il bando del Comune descriveva il lavoro solo come un "incarico di alta specializzazione per la promozione del patrimonio museale di Treviso" senza specificare però il valore dello stipendio, reso pubblico solo lo scorso 21 marzo, data in cui il sindaco Conte ha comunicato l’esito della selezione e la scelta della nuova manager.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stata diffusa la notizia, rivelatasi erronea, che la Sogliani avrebbe percepito 20.800 euro annui lordi. Il sindaco Mario Conte ha specificato che la manager avrebbe in realtà percepito circa 2mila euro mensili, più bonus, una cifra nettamente più elevata rispetto a quelle circolata in queste ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento