Conegliano, manifestanti in piazza nonostante il divieto: «Dpcm illegittimo»

Sabato 31 ottobre la protesta in Piazza Cima a Conegliano contro il Dpcm del Governo. Tra i presenti anche Claudio Vettoretti che aveva aperto di sera la sua enoteca a Susegana

La protesta in Piazza Cima a Conegliano

Sono scesi in piazza lo stesso, nonostante il divieto del Comune di Conegliano. Sabato 31 ottobre, poco prima delle ore 14, un gruppetto di manifestanti è arrivato comunque in Piazza Cima per protestare contro le limitazioni contenute nell'ultimo Dpcm del Governo.

Come riportato da Qdpnews, tra i manifestanti c'era anche Claudio Vettoretti, titolare dell'omonima enoteca di Susegana aperta di sera dal titolare proprio in segno di protesta contro la norma che impone la chiusura di bar e ristoranti alle ore 18. Al fianco dei manifestanti anche alcuni esponenti del Comitato di liberazione del Veneto, sostenitori dell'indipendenza e pienamente contrati alle norme imposte dal Governo. «Troppo pochi in piazza, la gente ha avuto paura. Sono deluso ma stiamo lavorando per organizzare una nuova manifestazione, questa volta a livello regionale» è stato il commento dell'organizzatore Devis Bonaldo. Volanti e camionette della Polizia sono intervenute per tenere sempre monitorato l'evolversi della situazione. Una piazza divisa tra il piccolo gruppo di manifestanti arrivato nonostante il divieto del Comune, e un gruppo di giovani che stava bevendo al bar. I manifestanti li hanno accusati di menefreghismo, i giovani hanno replicato e ne è nata qualche scintilla nonostante la situazione sia sempre rimasta sotto controllo. Alla fine della protesta resta l'amarezza dei manifestanti, sia per la decisione del Comune che aveva annullato ufficialmente l'evento che per le norme del Dpcm, in vigore fino al 24 novembre. «E' un decreto illegittimo - concludono i manifestanti - Con queste norme saremo destinati a chiudere tutti quanti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento