Mansuè: il libro a 100 anni dalla grande guerra "sposa" il vino del sindaco

Durante una cerimonia commemorativa, in ricordo dei cento anni dalla fine della Grande Guerra, sabato scorso 3 novembre il Comune di Mansuè ha presentato un libro storico e l'edizione speciale del Vino del Sindaco, prodotto da Le Baite,

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Sabato sera 3 novembre a Villa Anagoor di Basalghelle di Mansuè, nella ricorrenza dei cento anni dalla fine della Prima guerra mondiale, il Comune di Mansuè ha presentato il libro di Cristian Patres fresco di stampa “La Grande Guerra tra il Monticano e il Piavon. L'ultimo anno di guerra nei paesi e nelle campagne tra Oderzo e Motta di Livenza”, con una mostra fotografica delle immagini storiche tratta dal libro stesso. La splendida cornice culturale-commemorativa ha fatto da sfondo anche alla presentazione del Vino del Sindaco, prodotto dall'azienda agricola Le Baite di Basalghelle di Mansuè, azienda specializzata in vini biologici fin dagli anni Ottanta. Come è stato spiegato ai presenti, lo speciale Vino del Sindaco di Mansuè è frutto di un blend di vini vendemmiati nel 2015, nel centenario dall'inizio della Grande guerra, e imbottigliati quest'anno, a 100 anni dalla fine della guerra. Parte del ricavato di queste bottiglie celebrative sarà devoluto alla locale scuola materna. Alla cerimonia erano presenti Stefano Baldessin dell'azienda agricola Le Baite, il sindaco di Mansuè Leonio Milan, l'assessore alla Cultura Diana Pasquali, con Cristian Patres, ingegnere appassionato di storia locale, autore del libro sulla Grande guerra. L'evento ha registrato una grande partecipazione di pubblico.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento