Manuel Bortuzzo riprende la patente: i colleghi del padre gli regalano l'auto

Il nuotatore rimasto coinvolto in una sparatoria alle porte di Roma, ha superato l'esame di guida. Regalo speciale dalla concessionaria di Vicenza dove lavora papà Franco

La consegna dell'auto a Bortuzzo (Foto tratta da Vicenzatoday)

Nel febbraio scorso, mentre stava passeggiando nella periferia Roma con la fidanzata, per uno "scambio di persona", era stato colpito alla schiena da un proiettile che gli aveva provocato una gravissima lesione midollare. Da quel giorno la vita di Manuel Bortuzzo, ventenne nato a Trieste ma cresciuto a Treviso, è stata stravolta.

Costretto in sedia a rotelle, non si è mai perso d'animo ed oggi, a meno di un anno dall'incidente, l'ennesima prova di "normalità". Il giovane ha infatti ripreso la patente ed è tornato a guidare. Nei giorni scorsi, i dipendenti della concessionaria De Motors di Vicenza dove lavora papà Franco, hanno voluto fare un regalo speciale al giovane: una nuova auto accessoriata per la guida dedicata a persone con disabilità. Tornerà utile a Manuel per spostarsi in giro per l'Italia e raggiungere la piscina di Roma dove ha ripreso da alcuni mesi ad allenarsi per poter riprendere una vita che somigli il più possibile alla normalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento