rotate-mobile
Attualità Castelfranco Veneto

Meningite a 22 anni, oltre 500 persone alla fiaccolata per Marco

Martedì 29 marzo Castelfranco Veneto si è stretta intorno ai familiari di Marco Innocente: fiaccolata dal campetto di Salvarosa fino alla casa dei genitori. Raccolte donazioni e offerte per Città della Speranza

Il dolore per la scomparsa di Marco Innocente è ancora fortissimo a Castelfranco Veneto dove, martedì 29 marzo, si è tenuta una fiaccolata in suo ricordo. Il 22enne era mancato all'affetto dei suoi cari per una meningite fulminante.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", oltre 500 persone hanno partecipato all'iniziativa organizzata dalla sorella di Marco, Sara, insieme ad amici e alla Virtus Castelfranco Veneto, squadra di calcio a 5 in cui il 22enne aveva militato per anni. Commozione e cordoglio durante la fiaccolata partita dal parcheggio del campo sportivo di Salvarosa ed arrivata fino alla casa dei genitori di Marco. «A Marco piaceva il casino, ecco perché questa non deve essere una serata di lutto ma di festa» avevano esordito gli amici del 22enne. Cori da stadio, fumogeni e fiaccole hanno accompagnato il percorso fino alla casa del giovane. La serata è stata anche l'occasione per aiutare la onlus "Città della Speranza". Gli organizzatori hanno raccolto le offerte in una cassettina durante tutta la serata. Tra i presenti, il sindaco Stefano Marcon, vicesindaco e consiglieri comunali di Castelfranco Veneto. I funerali di Marco saranno celebrati venerdì 1º aprile, alle 15.30, nel Duomo di Castelfranco Veneto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meningite a 22 anni, oltre 500 persone alla fiaccolata per Marco

TrevisoToday è in caricamento