rotate-mobile
Attualità

Folla e commozione per l'ultimo saluto a Marilena Corrò

I funerali sono stati celebrati martedì 17 dicembre nella chiesa dei Padri carmelitani scalzi. I due italiani accusati per la sua morte restano in carcere a Capo Verde

Si sono svolti martedì 17 dicembre nella chiesa dei Padri carmelitani scalzi i funerali di Marilena Corrò, l'albergatrice trevigiana uccisa a 52 anni a Capo Verde lo scorso 26 novembre.

Folla e commozione all'arrivo del feretro, poco prima delle ore 15. Presenti i figli, Filippo e Margherita, insieme al padre. Il fratello di Marilena ha voluto salutare la sorella con un messaggio letto al termine della funzione in cui si è dichiarato disperato per non essere riuscito a difendere Marilena da chi l'ha uccisa in maniera così brutale. La salma della donna era rientrata in Italia giovedì scorso dopo due settimane di attesa in cui era rimasta bloccata a Capo Verde a causa della mancanza di soldi per il rimpatrio. I familiari e le autorità locali erano riusciti a raggiungere un primo accordo nei giorni scorsi e così Marilena ha fatto ritorno in Italia. Prima dei funerali la sua salma era stata trasportata in una cella mortuaria a San Lazzaro. Per la sua morte restano in carcere a Capo Verde il 48enne romagnolo Gianfranco Coppola e il milanese Gianfranco Zigliani in attesa del processo la cui data potrebbe essere fissata nei prossimi giorni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folla e commozione per l'ultimo saluto a Marilena Corrò

TrevisoToday è in caricamento