Casier, due mascherine gratuite per ogni famiglia: al via la consegna

Da sabato 13 giugno ogni famiglia riceverà in dono due mascherine riutilizzabili. Sono i primi frutti della raccolta fondi "Una mascherina per ripartire insieme" del 16 aprile scorso

In foto il sindaco Renzo Carraretto

Una mascherina per continuare insieme, perché la sicurezza viene prima di tutto. Il progetto, lanciato il 16 aprile dall'amministrazione comunale, attività produttive e associazioni si concretizza con la prima consegna di mascherine riutilizzabili a tutte le famiglie del territorio.

A consegnarle casa per casa saranno i volontari della Protezione Civile, supportati da quelli della Fipsas (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee). È il primo risultato tangibile della raccolta fondi destinata all’acquisto, da parte dell’amministrazione comunale, di mascherine riutilizzabili da donare alla popolazione. Sono dispositivi di protezione certificati CE, ricondizionabili, quindi riutilizzabili anche i tra i diversi componenti familiari, previa sanificazione. Una soluzione pratica ed ecologica, che evita i problemi di smaltimento delle mascherine chirurgiche, con impatto ambientale notevole. «È un dono che facciamo a noi e per noi - aveva detto in quell’occasione il sindaco Renzo Carraretto, che oggi invece, insieme alla Giunta, ringrazia - tutti quelli che si sono adoprati per realizzare questa bella iniziativa». La campagna di raccolta fondi non si ferma: sul sito del Comune di Casier tutte le informazioni in merito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Covid, un grafico divide l'Italia in province e Treviso finisce in "zona rossa"

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento