rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Attualità Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Covid, stop all'obbligo di mascherine all’aperto: le nuove regole

Da venerdì 11 febbraio primo parziale addio ai dispositivi di protezione in tutta Italia: sarà però obbligatorio averle sempre con sé e indossarle in caso di assembramenti. Le linee guida dell'Ulss 2

Mascherine all'aperto: da oggi, venerdì 11 febbraio, è scattato lo stop all'obbligo di indossarle all'aperto in tutta Italia. L'ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, prevede comunque che, anche in zona bianca, le mascherine vengano sempre portate con sé e restino obbligatorie in caso di assembramenti. Fa eccezione la Campania: l'ordinanza del governatore Vincenzo De Luca dispone il mantenimento di obbligo di mascherina all'aperto.

Nel resto di Italia, le mascherine sono obbligatorie al chiuso fino al 31 marzo e già si guarda oltre quella data. Ma alcuni esperti avvertono: «è troppo presto per eliminarle con questa circolazione del virus e la variante Omicron». Obbligatorio, fino al 31 marzo, avere sempre con sé la mascherina e indossarla anche all'aperto in caso di assembramento, come indicato nell'ordinanza. Il provvedimento ricorda anche che "non hanno l’obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie: i bambini di età inferiore ai sei anni; le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso della mascherina".

Il vademecum dell'Ulss 2

ulss2-mascherelle-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, stop all'obbligo di mascherine all’aperto: le nuove regole

TrevisoToday è in caricamento