menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Comune integra con fondi propri i buoni spesa per le famiglie bisognose

Succede a Maser. Il vice sindaco Sartor: «Grazie al Comitato La Vecia e alle altre associazioni che hanno donato»

Il Comune di Maser ha deciso d’integrare con fondi propri le risorse per i buoni spesa da consegnare alle persone e famiglie bisognose che non hanno la possibilità di fare la spesa alimentare. Si tratta una cinquantina di famiglie, in parte già seguite dai Servizi Sociali, in parte assistite negli ultimi mesi dopo essersi trovate in difficoltà a causa del Coronavirus. «L’aiuto da parte del Comune è possibile anche grazie alle donazioni che sono già arrivate spontaneamente sul conto del Comune a sostegno dell’emergenza», spiega il vicesindaco Marco Sartor.

«Grazie al Comitato La Vecia, organizzatore della storia manifestazione Assaggio Vini per la donazione di 2mila euro, che si aggiunge ai 3mila euro già donati sul conto della Regione. La donazione è frutto di parte del ricavato della 39esima edizione di Assaggio Vini, la storica manifestazione dedicata al buon bere e ai piatti tipici del nostro territorio, che non vediamo l’ora di rivivere insieme». L’altro ieri il Comune ha ricevuto anche una donazione di mille euro da un cittadino che ha chiesto di restare anonimo e sono diverse le altre associazioni che hanno già contribuito all’emergenza, tra cui il Corpo Bandistico Parrocchiale e Majorettes di Maser e i calciatori dell’Asd Madonna della Salute. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento