rotate-mobile
Attualità Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Covid, Maurizio Stecca ricoverato a Treviso: «Ero pronto per la terza dose»

L’ex campione olimpico di boxe è in cura presso l’ospedale Ca' Foncello. A darne notizia sulla sua pagina Facebook lo stesso pugile 58enne, vaccinato con due dosi: «Il match più difficile della mia vita»

Maurizio Stecca è ricoverato all'ospedale Ca’ Foncello di Treviso a causa del Covid. L'ex pugile di Rimini, oggi 58enne e residente a Casale sul Sile, aveva conquistato il titolo di campione olimpico di boxe a Los Angeles nel 1984.

Lunedì 13 dicembre è stato proprio l'atleta a dare notizia del suo ricovero in un post condiviso dal letto d'ospedale. Aiutato con l'ossigeno nella respirazione, Stecca ha rassicurato amici e fan sulle sue condizioni di salute. «Ho cominciato il match più difficile della mia vita contro il mio avversario chiamato Covid - ha scritto Stecca - anche dopo aver fatto la seconda dose ed ero pronto per la terza, non lo so quante riprese ci saranno da fare, sicuramente tante, io abituato a tantissime battaglie sempre vinte, sicuramente non indietreggerò mai a questo maledetto avversario» conclude il pugile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Maurizio Stecca ricoverato a Treviso: «Ero pronto per la terza dose»

TrevisoToday è in caricamento