Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

Massimiliano Silvestri, "Max" per gli amici, è stato stroncato da un infarto nella mattinata di giovedì 21 maggio. Viveva a Quarto d'Altino, lascia la moglie e due figli

Massimo Silvestri (Credits: onoranze funebri San Michele)

Il suo ristorante-pizzeria lungo la Postumia a San Biagio di Callalta era sempre frequentato da tantissime persone che oggi non si capacitano della scomparsa improvvisa di Massimiliano Silvestri, "Max" per gli amici, stroncato a soli 52 anni da un infarto che non gli ha lasciato scampo.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", Max ha perso la vita nella mattinata di ieri, giovedì 21 maggio. Sposato con Mara, aveva due figli e viveva nel Comune di Quarto d'Altino, in provincia di Venezia. A San Biagio di Callalta però lo conoscevano in tantissimi per la sua attività di gestore di una delle pizzerie più conosciute in paese, frequentata soprattutto dai lavoratori della zona in pausa pranzo o da molte famiglie durante le serate del fine settimana. Nato a Treviso, i suoi genitori erano originari del Sud Italia. Appassionato di ristoranti e pizzerie fin da giovane aveva iniziato a lavorare presto, facendo una lunga gavetta prima di aprire negli Anni 80, insieme alla moglie Mara, la celebre risto-pizzeria "Da Max" a San Biagio di Callalta. Chi l'ha conosciuto lo ricorda oggi come un grande lavoratore, volitivo sul lavoro ma anche gentile e solare con amici e familiari. Decine i messaggi di cordoglio pubblicati sul suo profilo Facebook non appena la notizia della sua scomparsa ha iniziato a diffondersi in paese. I funerali saranno celebrati lunedì 25 maggio alle ore 15.30 nella Chiesa di Quarto d'Altino. Il rosario sarà recitato domenica 24 maggio alle ore 20.30. Dopo la cerimonia Massimiliano proseguirà per la cremazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

  • Incidente mortale in Treviso Mare: motociclista muore a 61 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento